Abbiamo intervistato Gli Scortesi

band
Uscirà il 23 ottobre 2017 il disco d’esordio de ‘Gli Scortesi’ dal titolo ‘Non Sorridi Più’. Gli Scortesi sono una band nata nelle borgate di periferia a sud di Roma sul finire del 2015. Da allora tanti live, l’uscita di tre singoli (‘Gabbiani’‘Lexotan’ e ‘I Trentenni Non Esistono’) e le registrazioni in studio del primo LP, un disco realizzato con la collaborazione di Valerio Cascone in cui testi spiccatamente cantautorali incontrano suoni che richiamano il punk americano e il rock britannico, con influenze che vanno da Antonello Venditti, Weezer, Oasis, Francesco De Gregori ai Foo Fighters, Subways, Ramones e Ivan Graziani, per citarne alcuni.  Nel disco si parla dell’autodistruzione come risposta al disagio creato dall’incapacità di riuscire a fare i conti con il tempo che passa, il tutto filtrato dal punto di vista di protagonisti accomunati da un medesimo malessere.

Abbiamo fatto 4 chiacchiere con la band per conoscerla meglio.

1) Quanto le storie che narrate nelle vostre canzoni parlano di voi?
In nessuna canzone c’è una vera e propria “storia”. Per come la vedo io che ho scritto i testi (Marco) sono più episodi, sia autobiografici che non, a volte filtrati da punti di vista di altri personaggi a volte in prima persona.

2) Qual è il vostro sogno più grande legato alla musica?
Suonare in palazzetti pieni e sentire la gente che canta le nostre canzoni al posto nostro.

3) Che musica avete ascoltato mentre registravate il disco?
Queens of the stone age, Weezer, Foo Fighters.

4) Pensate che la gavetta sia ancora un percorso valido per farcela nella musica?
Ci sono percorsi e percorsi. Alcuni sono più fortunati, altri più bravi, altri entrambe le cose…anche la gavetta può insegnarti tanto come può essere inutile, sta a noi riuscire ad emergere

5) Qual è stato il vostro percorso?
Mandare agli altri una registrazione chitarra e voce su whatsapp, andare in sala prove, arrangiare il pezzo, provarlo, registrarlo, provare a diventare ricchi.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...