Abbiamo intervistato gli Electric Circus

ElectricCircus_BZ

Gli Electric Circus sono una band strumentale con influenze jazz e psichedeliche, che si lascia ispirare da generi come il funk, la musica etnica, il blues. Li abbiamo intervistati in occasione dell’uscita del loro album “24/7″

Parlateci del vostro nuovo disco.
Il nostro ultimo lavoro in studio, intitolato 24/7, è un album composto da 7 tracce strumentali registrate presso lo studio MetroRec, più una traccia registrata a Tucson, durante un viaggio negli States. Il progetto ha visto coinvolti 7 artisti (pittori, poeti, fotografi e designer) chiamati a rappresentare la loro personale interpretazione di ogni brano. Il progetto è stato in parte finanziato da una campagna di crowdfunding conclusa nel marzo 2017. L’album, uscito in aprile 2017, vuole essere un esperimento di intercomunicazione tra le discipline creative e i risultati di questo esperimento sono sfogliabili nel booklet dell’album, sui nostri canali social e sono sempre esposti durante i concerti.


Come vi siete avvicinati alla musica?
Ci siamo avvicinati alla musica tra le medie e le superiori, convinti che suonare fosse l’unico modo per esorcizzare quel vago senso di malessere che spesso ci si porta addosso in quei cruciali anni. Nel 2013 il gruppo si costituisce come power trio per poi incorporare diversi musicisti nel suo organico, fino a diventare una sorta di collettivo musicale pronto ad accogliere strumentisti con esperienze musicali anche lontane, ma uniti dalla passione e dalla voglia di fare.

La musica può essere un lavoro vero nel 2017?
Dipende da cosa ci si aspetta dalla musica e dall’idea che si ha della stessa. Probabilmente per una band indipendente che propone musica originale potrebbe essere più complesso vivere di musica rispetto, ad esempio, ad un musicista classico. Si tratta sempre di musica, ma uno ha la possibilità “di farsi assumere” (dall’orchestra) mentre gli altri sono imprenditori di sé stessi in un mercato saturo. L’obbiettivo è poter lavorare con la musica un giorno, ma senza scendere a compromessi sulla qualità e sulla spontaneità.


Quali sono i vostri progetti futuri?
Stiamo per metterci al lavoro su un EP che sintetizzerà le esperienze di questa estate passata a suonare in giro per l’Italia insieme a tanti fantastici musicisti. Dopo chissà…

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...