Il mio lavoro? Raccontare Storie! Intervista alla Cantautrice Alexanderplatz

alexanderplatz2

Alexanderplatz inizia a battere il ritmo sin dai primi battiti del cuore. Cantautrice, chitarrista e producer italiana, nata nel 1987, firma il suo primo contratto discografico a 18 anni. La sua carriera musicale conta, attualmente, tre dischi all’attivo ed un nuovo disco e progetto “Crimini d’autore”, uscito il 6 Settembre 2019.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con lei per conoscerla meglio.

Come è nato il tuo Progetto Cantautoriale?
Ho iniziato a scrivere verso i 15 anni, un po’ per gioco un po’ per passione e verso i 18 ho realizzato che volevo che questo fosse il mio lavoro: raccontare storie. Ho scritto canzoni per diversi progetti in questi anni e Alexanderplatz è probabilmente quello più diverso stilisticamente e musicalmente, sia a livello di suono che di scrittura ma è, al tempo stesso, anche quello più maturo artisticamente fin’ora, secondo me.

Dove prendi l’ispirazione per le tue canzoni?
Da tutto ciò che mi circonda: storie, paesaggi, emozioni. Qualsiasi cosa che possa, in qualche modo, suggestionarmi o creare in me emozione ed è così che diventa una canzone.

E’ difficile essere una cantautrice in Italia?
Molto. È difficile riuscire a stare a galla oggi e ad essere una musicista, ma è ciò che sono e che voglio continuare ad essere per cui perseguo i miei obiettivi e continuo sulla mia strada, anche se piena di ostacoli.

Parlaci del videoclip “di Ofelia”. Da quale idea è partito tutto?
È un video zero budget, girato e pensato da me. Essendo un disco ed un progetto prodotti dalla sottoscritta, ho voluto perseguire questa strada anche a livello visivo e girarlo io stessa. Ofelia è una stalker e dopo essersi innamorata di Eugenio, un uomo con cui ha avuto una brevissima relazione esclusivamente di letto, lo segue ovunque tanto che lui, esasperato, la denuncia, ma dopo aver ripetutamente violato i termini restrittivi, viene arrestata e portata in un ospedale giudiziario. È ambientato negli anni 80 quindi la scelta del bianco e nero era per creare un effetto vintage. Si parla poco di stalking al femminile e invece è presente e può essere violento quanto quello maschile. La storia mi è stata ispirata dopo aver visto il film Fatal Atraction, con Glenn Close e Michael Douglas.

Progetti Futuri?
Sto già pensando ad un disco improntato più sull’elettronica che, soprattutto in questo periodo, mi appassiona molto.

ASCOLTA CRIMINI D’AUTORE:
Spotify – https://spoti.fi/2lGR5YF
iTunes – https://apple.co/2kmFApl
Amazon – https://amzn.to/2kv6c7m
Bandcamp – https://alexanderplatzmusica.bandcamp.com/releases

GUARDA IL VIDEO DEL SINGOLO “OFELIA”:
http://www.youtube.com/watch?v=umJsEjTR7hE

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...