Intervista aGli Züth! per il loro nuovo disco “la cosmonautica”

Intervistiamo gli Zuth, band marchigiana che è online con il nuovo disco “La Cosmonautica”


Ascolta “La Cosmonautica” su Spotify:
https://open.spotify.com/album/7m7UkBPiwla9m8LtM4XQ

Züth è un progetto musicale nato nelle Marche dalle influenze Indie Rock e Pop Elettronico, vi va di parlarci del vostro back ground musicale? 

Nel nostro periodo di attività abbiamo attraversato diverse fasi musicali ma possiamo comunque affermare che i nostri generi di riferimento sono sempre stati il pop rock e la New wave degli anni 80. Ovviamente abbiamo adattato il nostro sound ai nostri giorni e abbiamo lavorato a lungo affinché le parti strumentali fossero in linea con testi più tradizionali al cantautorato italiano.

Il vostro nuovo e strabiliante lavoro “La Cosmonautica” è adesso online sulle maggiori piattaforme di streaming, cosa si prova a vedere il frutto dei vostri sforzi online? Andate fieri del prodotto finale?

Questo album ha avuto dietro molte ore di lavoro e giorni interi passati in studio per definire al meglio gli arrangiamenti. Volevamo un album che rispecchiasse cosa sono gli Züth al giorno d’oggi e possiamo dire di esserci riusciti.  Noi siamo molto soddisfatti di questo lavoro soprattutto per il fatto che “La Cosmonautica” è un album totalmente autoprodotto. Fortunatamente le recensioni degli addetti ai lavori sono state sempre positive e per di più l’album è stato accolto benissimo dai nostri ascoltatori abituali e ciò ci riempie di gioia. Ciò che ci auguriamo è che possa piacere anche a chi ancora non ci conosce.

Come vi vedete oggi nella scena musicale marchigiana, o meglio, in quella Italiana? 

Nella scena musicale italiana in questo momento, soprattutto per quanto riguarda il territorio indipendente, c’è grande fermento. Ci sono numerose band e artisti davvero meritevoli delle così dette “luci della ribalta”. Purtroppo non sempre si da il giusto spazio alla buona musica e di conseguenza molti artisti validi rischiano di rimanere nel limbo della mediocrità e non per loro colpa. Nel nostro caso ci stiamo aggrappando con le unghie e con i denti per scalare tutte le barriere che quelli come noi possono incontrare. Siamo partiti dal basso e ci stiamo muovendo in avanti un passo alla volta. Possiamo dire che, in questo periodo dove si diventa famosi con poco tempo grazie ai talent, noi siamo di vecchio stampo e preferiamo passare per la gavetta.

Avete in progetto un tour? Se si, quale canzone non dovrà assolutamente mancare nelle vostre setlist? E quale invece non vedete l’ora di suonare davanti al vostro pubblico? 

Sulla nostra pagina Facebook sono già presenti le prime date del nuovo tour che porterà “La Cosmonautica” in giro per le Marche e l’Italia. Sicuramente un brano che non mancherà in scaletta sarà proprio quello che da il nome al tour e al disco. È un brano potente e di grande impatto, probabilmente il miglior pezzo per iniziare un concerto. Un brano che invece non vediamo l’ora di fare ascoltare al pubblico è “La vita Violenta”. Il testo di questo brano è un ricordo della strage alla stazione di Bologna che vede cadere il quarantesimo anniversario proprio nel 2020.

Eroticaerobica è il singolo che ha anticipato l’uscita del vostro album, da dove derivano gli evidenti richiami agli anni ‘80? 

Siamo tutti molto affezionati agli anni 80. C’è chi tra noi li ha vissuti sulla propria pelle e chi invece li ha sempre visti attraverso le mode e i costumi che si sono trascinati dietro. Nell’album “La Cosmonautica” c’è molto di quegli anni e in particolare in Eroticaerobica ci siamo soffermati sull’aspetto più stravagante e modaiolo come le lezioni di Aerobica che passavano in tv. Volevamo un brano divertente e soprattutto ballabile, così è nata Eroticaerobica.

Com’è stato collaborare con Georgeanne Kalweit per “La cosmonautica”? Raccontateci la vostra esperienza: 

Con Georgeanne abbiamo inciso il brano “L’inganno”. Quando l’abbiamo contattata per la prima volta per chiederle di cantare per noi, le abbiamo inviato questo brano. Lei ci ha subito risposto entusiasta della cosa e con poco tempo è venuta da noi per andare in studio. Abbiamo trascorso qualche giorno con lei e le abbiamo fatto visitare un po’ della nostra zona essendo un’ amante dei paesaggi e della natura. Quei giorni sono stati fantastici, Georgeanne è veramente una persona fantastica oltre che un’artista eccezionale. Quella che all’inizio era iniziata come una semplice collaborazione artistica, in un paio di giorni è diventata una grande amicizia.

 BIOGRAFIA BAND:

Züth! è un progetto musicale nato nelle Marche, il cui suono è caratterizzato da influenze Indie Rock e Pop Elettronico ed i testi si ispirano alla canzone d’autore italiana.

Nell’ottobre del 2015 è stato pubblicato il primo album dal titolo “Oceano”, che è stato inserito tra i migliori 10 album (5° posto in classifica) della categoria “Best New 2015” di UrbanWeek.it e recensito positivamente da molti portali web italiani tra cui Rockit.it (link: https://www.rockit.it/recensione/30777/zuth- oceano).
Uno dei brani dell’album “Oceano” vede la partecipazione di Gianluca De Rubertis del duo “Il Genio”.

L’ Oceano Tour permette alla band di esibirsi in numerosi palchi prestigiosi come quello del MIND Festival e dell’Hiroshima Mon Amour di Torino, oltre ad aprire alcune date di Giorgio Ciccarelli (Ex Afterhours), Espana Circo Este, Le Luci della Centrale Elettrica ed Ex-Otago.

La band è stata selezionata nel 2016 dai Litfiba per il progetto “30 anni di 17re” collaborando direttamente con Piero Pelù e Ghigo Renzulli nel brano “Resta”.

A giugno 2018 si sono aggiudicati la Finale di Sanremo Rock vincendo la tappa marchigiana del tour di selezione per poi esibirsi al Teatro Ariston di Sanremo come rappresentanti della regione.

Nel 2019 la band ha pubblicato il singolo “Eroticaerobica” che anticipa l’uscita del nuovo album “La Cosmonautica” prevista per ottobre dello stesso anno. Nello stesso anno gli Züth! sono stati gli opener di una delle date italiane del tour di Anastacia.

LINK BAND:

Facebook:  https://www.facebook.com/zuthofficial/
Instagram:  https://www.instagram.com/zuthofficial/
Spotify: https://open.spotify.com/artist/4ZX8vmcnE6BEwSJOWSiCuO 
Youtube: https://www.youtube.com/user/Zuththeband/

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...