E’ tutta una questione di Resilienza – Intervista al Cantautore Giuseppe Izzo

PEPPINO-IZZO-NEW

Giuseppe Izzo è un cantautore indie-alternative. Nasce a Maddaloni, in un paese in provincia di Caserta nel 1989. Si laurea in Industrial Design ma a 25 anni decide di cominciare a studiare musica. Dopo aver conseguito un diploma in Canto Moderno presso il VMS di Milano a novembre del 2019 comincia il suo progetto come cantautore,
volto ad esaminare vari aspetti della mente prima di raggiungere una piena consapevolezza spirituale grazie all’album che distribuirà in autunno.
Ad oggi sono 3 i brani distribuiti e realizzati grazie alla collaborazione con il suo amico Mathis Carion: Castelli in Aria, Psyche (in collisione) e Tic Tac.

Domenica 17 Aprile 2020 è uscito TIC TAC, un singolo in formato EP con tre versioni (radio edit, orchestrale e dancefloor)

Abbiamo scambiato 4 chiacchiere con Giuseppe per conoscerlo meglio.
Ecco la nostra intervista:

1) Il 17 Aprile è uscito “Tic Tac”, un Singolo a forma di EP. Ce ne parli un po’? Com’è nato? Come sta andando?
Tic Tac nasce dall’esigenza di voler parlare di una delle capacità che ritengo sia alla base della sopravvivenza umana ed è per l’appunto: la Resilienza Da qualche anno mi sono avvicinato alla filosofia orientale ed ho sempre meditato su una costante presente nella mia vita: un cambiamento ogni 5 anni frutto di un arduo lavoro su me stesso. Perchè molte volte è importante fermarsi per capire se la direzione che si sta seguendo sia davvero quella più vantaggiosa in termini di benessere e dato che noi ogni mattina possiamo rinascere e decidere in base alla nostra task list le priorità. Tutti il percorso verte dalla necessità di voler affrontare argomenti chiave che aiutino soprattutto i profani a comprendere cosa siamo realmente partendo dalla mente sino ad arrivare allo spirito. Ritengo questa quindi come la fase 3. Comincia tutto con il primo step chiamato Castelli in Aria, per arrivare a Psyche ed infine Tic Tac realizzato non a caso in 3 versioni per avvalorare l’universalità del messaggio. Avevo già deciso a monte del progetto di inediti le varie date di rilascio per ognuno, dato che credo molto anche nella simbologia. Una canzone sulla resilienza non poteva non uscire che a Pasqua (la versione radio ha anticipato di qualche giorno l’EP) giorno della Risurrezione dell’uomo più Influente della Storia. Il fatto che possa sembrare un tema attualissimo per via dello status di quarantena in cui attualmente ci troviamo è soltanto un caso, anche se io non credo al caso 🙂 Al momento il singolo ha avuto la maggior parte dei riscontri positivissimi ed ho lanciato iniziative sui social per favorire la disseminazione coinvolgendo anche altri artisti locali. In termini numerici siamo sui 35.000 ascolti.


2) Qual è la tua mission nella musica?
Quello che realmente conta è essere se stessi, credibili ed emozionare. La musica mi ha cambiato, ha risvegliato il mio lato umanistico dopo un lungo percorso scientifico e mi ha permesso di tornare ad osservare e comprendere. Per me cantare è entrare in contatto diretto con l’anima e quando questo avviene il pubblico lo percepisce. La mia mission è dunque emozionare il numero più vasto possibile di anime ed allo stesso tempo dare messaggi importanti legati alla consapevolezza d’essere sempre in termini di esperienze personali. Mi sono sempre definito un dottore di anime ed è per questo che dato che la musica mi ha curato voglio fare lo stesso con chi mi ascolta seppur so perfettamente che 1 ora o 2 non bastano.


3) Da quanto tempo esiste progetto musicale “Giuseppe Izzo”?
Giuseppe Izzo esiste ufficialmente da circa 5 mesi con l’uscita di Castelli in Aria a Novembre 2019. Possiamo definirlo in fase di lancio.

4) Qual è stato l’episodio più bello legato alla tua attività musicale?
La mia attività musicale più bella è sicuramente antecedente al progetto, ma può aver dato il LA alla mia determinazione a continuare questa strada. Nel Gennaio 2015 mi sono ritrovato su uno dei palchi più difficili della tv dinanzi a circa 500 persone e 4 giudici seduti su delle poltrone rosse che mi ascoltavano al buio. In soli 90 secondi di performance dovevo convincerli a premere un pulsante rosso presente sulle loro poltrone e girarsi. Cheryl Porter con cui ho avuto il piacere di fare qualche lezione ascoltando questa storia esclamò: “Figo!” Ebbene si perchè erano passati soltanto 6 mesi da quando ho deciso di cominciare a studiare canto ad essermi ritrovato a partecipare alle Blind Audition di The Voice of Italy. Non ho mai avvertito ansia durante le varie fasi di preparazione al talent, ma nell’istante in cui mi hanno dato il microfono in mano e detto di avviarmi verso il corridoio che portava al palco il mio cuore ha cominciato a battere come non mai. Dentro di me sapevo che era un’opportunità che non potevo assolutamente perdere in primis per far capire chi ero ed il valore che aveva per me la musica e la canzone che stavo interpretando in quel momento. Ebbene sì sono riuscito come un funambolo a mantenere il giusto equilibrio tra emozione e performance gestendo l’ansia ed è lì che ho capito quante cose belle avrei potuto creare. Volete sapere com’è andata? Beh vi lascio il video 🙂 Performance Blind Audition 2015


5) Prossimi Impegni?
Al momento è sicuramente difficile preventivare qualcosa, sto cercando di concentrarmi sul “qui ed ora”, ma posso dirvi che sto cercando di essere più presente sui social e quindi ospite anche in alcune dirette organizzate da radio locali o agenzie di eventi.



ASCOLTA TIC TAC
spoti.fi/2VxNuKZ

https://youtu.be/R8-XEnpebsQ
https://apple.co/355lL8E
https://www.deezer.com/it/album/136447502

CONTATTI
https://www.instagram.com/giuseppeizzofficial
https://www.facebook.com/GiuseppeIzzoOfficial
https://genius.com/artists/Giuseppe-izzo

https://linktr.ee/giuseppeizzo

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...