Non posso fare a meno della Musica! Intervista ad Alessandro Tolone

cover

Dopo 11 album in 24 anni tra pop rock e metal l’autore “Alessandro Tolone” presenta “INTROSPEZIONE musiche per danza classica”, un lavoro molto intimo e personale, tendente a coinvolgere l’ascoltatore tra una pausa di riflessione ed assoluto rilassamento. 7 tracce strumentali composte esclusivamente per balletti di danza classica. L’album nasce dalla collaborazione con un’importante scuola di Danza del territorio che accetta l’ambiziosa collaborazione. Le tracce offrono un’opportuna ricerca dell’arrangiamento che ruota attorno a melodie ricercate e spesso struggenti con forti e repentini cambi di tempo mantenendo contestualmente una costante armonia. Il lavoro rispecchia i pensieri e le vicende personali dell’autore a partire dal singolo “INTROSPEZIONE”, passando da“PICCOLA EMMA”, unica traccia cantata con dolcezza da SusannaBrigatti, fino a “MONT SAINT MICHEL”, sonata di pianoforte.

Abbiamo intervistato Alessandro Tolone per conoscere meglio il suo progetto!

Ecco la nostra intervista:

1) Ciao Alessandro, da quanto tempo ti occupi di Musica?
Dal lontano 1992??? Eh si, mi sa di si! Tanto tempo! Anni 90 e 2000 caratterizzati da molti live e album con i miei gruppi metal IMPATTO FRONTALE e XTOY. Contestuale collaborazione con i BETOKEN per 2 album. Dal 2010 mi sono messo in proprio scrivendo 4 album, 2 cantati da me 2 interpretati da voci femminili. Tutto condito da interviste, recensioni, conoscenze, collaborazioni..ecc

2) Come sei diventato un “compositore di musica per balletti”?
Compositore è una parola troppo grossa per me! Diciamo che mi sono divertito, come faccio sempre! Ci sono vari fattori: l’ascolto ventennale di musica classica e opera, 7 anni di pianoforte, melodie che mi rimbalzano per la testa. Ma soprattutto quella volta che ho visto un balletto agli “Arcimboldi”, da lì si è sviluppata l’idea che si è concretizzata sottoponendo le musiche ad una nota scuola di danza del territorio che ha accettato la collaborazione. Poi è arrivato il corona virus … sarà per l’anno prossimo …

3) Cosa pensi dell’attuale scena musicale italiana?
Potrei scrivere un libro ma sarebbe illeggibile perché pieno di parolacce. In quasi 30 anni ho visto un declino inesorabile nella qualità e nei contenuti. Spero di avere visto il fondo ora che siamo arrivati alla trap (o come cavolo si chiama). Ma siccome la cosa vende e porta introiti va bene così. Cosa diversa se si guarda nell’underground e musica indipendente, qui si possono trovare cose eccellenti, ma te le devi cercare!

4) C’è qualche tuo collega che stimi particolarmente?
Quelli che stimo non si possono definire miei colleghi in quanto sono lontani anni luce dalla mia piccola e scarsa preparazione musicale. Parlo ad esempio dei più famosi Dream theater fino alla scena prog italiana anni 70 e attuale. Per non parlare dei grandi compositori classici e operistici. Le sensazioni che ricevo ascoltando tali meraviglie sono impareggiabili!

5) Progetti futuri?
Sempre! Non ne posso fare a meno! Collaboro negli arrangiamenti di un gruppo prog, il progetto è molto complesso e ambizioso con tracce da 15/20 minuti! Ma è questo il bello e la soddisfazione e poi non si chiamerebbe prog! Entro l’anno conto di incidere il mio quinto album da solista, sempre interpretato da una voce femminile. Poi vedremo …

Grazie mille Alessandro!

GUARDA IL VIDEO DI INTROSPEZIONE:
https://www.youtube.com/watch?v=5R9I19n0bKE

STREAMING:
SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/3FA1IXT4X5FsZOvo6lo2Mz
DEEZER: https://www.deezer.com/en/artist/5927263
GOOGLE PLAY:https://play.google.com/music/preview/Aaoqmmyvhtnngmftmet7ulav7g4?play=1

Pubblicità

AlessandroTolone: INTROSPEZIONE musiche per danza classica

cover

INTROSPEZIONE musiche per danza classica.
Si avete capito bene … 7 tracce strumentali composte esclusivamente per balletti di danza classica. L’album nasce dalla collaborazione con un’importante scuola di Danza del territorio che accetta l’ambiziosa collaborazione. Le tracce offrono un’opportuna ricerca dell’arrangiamento che ruota attorno a melodie ricercate e spesso struggenti con forti e repentini cambi di tempo mantenendo contestualmente una costante armonia. Il lavoro rispecchia i pensieri e le vicende personali dell’autore a partire da singolo “INTROSPEZIONE”, passando da “PICCOLA EMMA”, unica traccia cantata con dolcezza da Susanna Brigatti, fino a “MONT SAINT MICHEL”, sonata di pianoforte. Dopo 11 album in 24 anni tra pop rock e metal l’autore racconta un lavoro molto intimo e personale, tendente a coinvolge l’ascoltatore tra una pausa di riflessione ed assoluto rilassamento. Il singolo “INTROSPEZIONE” è fruibile contestualmente al video.

GUARDA IL VIDEO:
https://www.youtube.com/watch?v=5R9I19n0bKE

STREAMING:
SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/3FA1IXT4X5FsZOvo6lo2Mz
DEEZER: https://www.deezer.com/en/artist/5927263
AMAZON:
https://www.amazon.it/Introspezione-Musiche-classica-Alessandro-Tolone/dp/B0883D1TPR/ref=sr_1_13?dchild=1&keywords=Danza+classica&qid=1590511026&s=dmusic&sr=1-13
GOOGLE PLAY: https://play.google.com/music/preview/Aaoqmmyvhtnngmftmet7ulav7g4?play=1

CONTATTI
www.alessandrotolone.it

FACEBOOK: https://www.facebook.com/profile.php?id=100016747597568

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/bosoltolone/

YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/lissameli

PRODUZIONE 2020 A CURA DI: ALESSANDRO TOLONE. MUSICHE E TESTI DI: ALESSANDRO TOLONE INCISIONI, MIX, MASTERING A CURA DI: ALESSANDRO TOLONE.

20:venti è il singolo di esordio di Itaca Reveski, scritto via social insieme al pubblico per riassumere le emozioni di questi mesi di lockdown.

Videoclip ufficiale

20:venti è il singolo d’esordio del progetto Itaca Reveski, frutto di un lavoro iniziato durante la quarantena coinvolgendo direttamente nella scrittura e nell’arrangiamento le persone sui social: attraverso le Instagram Stories Gianmarco Ricasoli, ideatore del progetto, ha permesso direttamente al pubblico di scegliere riff, struttura, pensieri, frasi ed emozioni della canzone, guidando i followers con un “emotional workout” e scegliendo il titolo con un brainstorming in diretta Instagram.

Ne è nato un brano che racconta di emozioni forti del presente, di speranze sul futuro e di riflessioni sul passato. La lotta interiore dei primi giorni di quarantena, costretti a passare più tempo con noi stessi con irrequietezza e sospensione, pensando a riavere quello che il virus stava portando via e non riuscendo ancora a renderci conto della realtà surreale in cui eravamo stati catapultati sono riassunti alla perfezione neI pre-ritornello e nell’inciso: “Sto dentro una bolla di tempo e penso a quando non avevo voglia, a quando non avremo voglia di uscire il sabato sera. Le scuse che trovavo, che scuse troveremo per chiuderci in casa, per chiuderci?”.

“All’inizio era come essere scesi di colpo da un treno che viaggiava a 300 km/h, la vita è diventata lenta in un attimo. Pensieri su come sarà il futuro, attraverso tutte quelle cose del passato a cui non davamo valore e che oggi ci ritornano in mente vivide. Quante cose avevamo prima che momentaneamente non abbiamo più? Torneremo alla normalità come la conosciamo o il mondo sarà un luogo diverso?” aggiunge Gianmarco Ricasoli parlando delle sensazioni che hanno portato alla nascita della canzone.

Il videoclip che accompagna 20:venti è la rappresentazione della quarantena realizzata unendo i video di tutte le persone che hanno partecipato alla scrittura della canzone in una “storia Instagram” generale di questo periodo così strano e difficile. Il brano, scritto, arrangiato e prodotto direttamente dall’artista, è già disponibile sui principali canali streaming e download, con videoclip ufficiale su YouTube a partire dal 16 maggio.

BIOGRAFIA ITACA REVESKI – GIANMARCO RICASOLI

Gianmarco Ricasoli è un musicista, produttore e compositore di Nettuno in provincia di Roma. 

Scopre la sua passione per la musica in tenera età e nel corso degli anni, tra studio di chitarra classica e poi elettrica, si avvicina al rock e al metal iniziando la sua prima esperienza in band con una tribute degli Iron Maiden all’età di 14 anni. 

A 19 anni forma la sua prima band metal di inediti, gli Infinita Symphonia con 3 dischi all’attivo (2011, 2013, 2018) e collaborazioni in ambito metal con Fabio Lione (Rhapsody), Tim Owens (ex Malmsteen, ex Judas Priest), Michael Kiske (Helloween), Ralf Scheepers (Primal Fear) e Blaze Bayley (ex Iron Maiden).

Nel 2018 entra a far parte della formazione live di Wrongonyou per il “Rebirth tour” con date in tutta Italia e in Europa e calcando anche il palco del leggendario concertone del Primo Maggio 2018 di Roma.

Nel 2019 si avvicina al mondo delle musiche di sottofondo e delle colonne sonore e, oltre a collaborare con diverse realtà internazionali, compone la colonna sonora di “Capuchine Culture”, del regista e biologo Luca Marino, un documentario naturalistico che nel 2020 riceve due prestigiosi premi (“London independent film awards 2020” e “Calcutta international cult film festival 2020”), un podio all’”International Wild Life Film Festival 2020” e in più è selezionato per altri due festival come l”’International Nature film festival Godollo 2020” e l’”Hollywood screenings film festival 2020”.

Nell’aprile 2020 vede la prima luce il progetto artistico Itaca Reveski, di cui il primo singolo 20:venti è una canzone scritta insieme a tutti i suoi follower di Instagram nel periodo della quarantena a causa del Coronavirus.

“Ciò che racconto attraverso il progetto Itaca Reveski è una strana storia d’amore, quella tra Itaca e un viaggiatore. Attraverso la narrazione di questa storia e la scrittura della sua colonna sonora, rappresento metaforicamente il viaggio alla ricerca interiore dell’equilibrio, del bilanciamento tra Yin e Yang. Tutto questo, al fine di abbracciare e cullare chi è alla ricerca di qualcosa di più profondo della semplice vita standard.”

LINK SOCIAL ITACA REVESKI

Sito: www.itacareveski.com
Instagram: www.instagram.com/itacareveski
Facebook: www.facebook.com/itacareveski
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCrSF5lP-4w3-A6sBoX7sT5Q
Spotify: https://open.spotify.com/artist/49GUPy9DIYPq3yKqCUs1ev?si=rW_nVcqVTMai8hL-dn6hUQ 

Conosciamo meglio il Progetto “SoNick” – Intervista

sonicjinterwies
“No Brand” è il nuovissimo brano di SoNick, idea nata a fine Febbraio 2020 e portata avanti nei mesi di quarantena. Ora è finalmente fuori nei principali Digital Store.

Dietro al progetto SoNick si cela il diciottenne umbro Nicola Bracaccia. Produce la sua musica in casa (in maniera seria e assidua da circa due anni) e definisce il proprio genere “molto ballerino”. La sua musica oscilla tra techno, house e trap ed infatti in “No Brand” è un misto fra tutti questi generi.

Lo abbiamo intervistato per conoscerlo meglio!

ECCO LA NOSTRA INTERVISTA:

Come è nato il progetto musicale “SoNick”?
Inizialmente come dj poi mi sono buttato anche sulla produzione musicale tutto è iniziato nell’estate del 2015 se non erro.

Come nascono le tue canzoni?
Nascono sicuramente da un ascolto attento di tracce già in commercio, ma diciamo prendono vita da un vocal o uno stile che voglio intraprendere

Com’è nato il tuo ultimo brano “No Brand”?
Ecco No Brand è l’esempio perfetto di come sono partito da un vocal e ho strutturato tutto il pezzo, tutto poi portato avanti nei mesi di quarantena dove di certo il tempo non mancava!

Quali sono i primi feedback?
Molto buoni alla fine è uscita solo da tre quattro giorni, aspetto di vedere nelle prossime settimane

Ci sono prossime pubblicazioni in arrivo?
Molte, ancora non posso svelare niente però…

Grazie mille!

ASCOLA NO BRAND
https://spoti.fi/2zice2I
https://bit.ly/2LZFXQV

https://bit.ly/2ZoaK1B

CONTATTI
https://www.instagram.com/sonick_dj_/

SoNick presenta il brano “NoBrand”

cover

“No Brand” è il nuovissimo brano di SoNick, idea nata a fine Febbraio 2020 e portata avanti nei mesi di quarantena.
Ora è finalmente fuori nei principali Digital Store.

ASCOLTA “NO BRAND”
https://spoti.fi/2zice2I
https://bit.ly/2LZFXQV
https://bit.ly/2ZoaK1B
Dietro al progetto SoNick si cela il diciottenne umbro Nicola Bracaccia.
Produce la sua musica in casa (in maniera seria e assidua da circa due anni) e definisce il proprio genere “molto ballerino”.
La sua musica oscilla tra techno, house e trap ed infatti in “No Brand” è un misto fra tutti questi generi.

CONTATTI
https://www.instagram.com/sonick_dj_/

Era destino che questo progetto nascesse! Intervista a Sakro100 e Dirty Mef

sakr

Sakro100 (rapper/cantante) e Dirty Mef (produttore/compositore) sono un duo di musica Urban proveniente da Brescia. Dopo aver pubblicato, nel 2018, il primo e unico album ufficiale del progetto 100G intitolato “Ancora In Trappola”, e il loro EP intitolato “Little Italy”, i due ritornano con un sound tutto nuovo. Il primo singolo di questa nuova wave, intitolato Distante, è disponibile sui digital store e su Youtube accompagnato da un lyrics video. Il secondo singolo, pubblicato il 15 Maggio 2020 e intitolato “Stanza D’Hotel”, è accompagnato dal video ufficiale diretto da Nikk Savinelli. Il sound proposto dal duo è molto melodico e influenzato da vari generi musicali, tra cui trap, hip hop e rnb. Nonostante ciò, i due non amano etichettarsi in un genere specifico, dal momento che ogni progetto propone un sound diverso dal precedente.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con loro per conoscerli meglio.

Ecco la nostra intervista:

1.Come è nato il vostro progetto?
Il nostro progetto nasce innanzitutto da un’ amicizia tra di noi. Ci conosciamo da molto tempo e abbiamo capito sin da subito che eravamo accomunati da un forte interesse per la musica. Probabilmente era destino che questo progetto nascesse.
2.Come nascono le vostre canzoni?
Come tutte le più grandi invenzioni, le nostre canzoni nascono in un garage.
3.Avete mai pensato di partecipare ad un talent?
In realtà no, per ora non è un opzione.
4.Dopo questo singolo ci sarà un album o avremo prima qualche altra anticipazione?
Ci sarà sicuramente ancora un singolo prima dell’album.
5.Progetti Futuri?
Per ora siamo concentrati sull’ album di Sakro100. Una delle nostre ambizioni è anche quella di aprire un etichetta musicale.

ASCOLTA STANZA D’HOTEL
https://bit.ly/2WDBABb

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/wkLaeiUofF8

CONTATTI
https://www.facebook.com/sakro100/
https://www.facebook.com/dirtymefferrari/
https://www.instagram.com/thelifeofsakro/?hl=it
https://www.instagram.com/mef.ferrari/?hl=it
https://soundcloud.com/sakro100
https://soundcloud.com/dirtymef

Fuori Piove è la nuova ballad emozionale di Alexo Vitruviano.

Fuori Piove è il nuovo singolo del cantautore ossolano Alexo Vitruviano.
Il brano è una ballad intensa ed emozionale, in cui l’artista sceglie di fondere una melodia in minore, dal carattere malinconico, ed un testo ricco di messaggi positivi: il risultato è un genere emotional-pop che, soprattutto in un periodo delicato come quello del lockdown, crea una forte ed efficace contrapposizione emotiva che concilia in chi ascolta una riflessione su quanto i cambiamenti nelle nostre vite di tutti i giorni e, soprattutto nella sfera sentimentale, possano essere repentini, inaspettati e indipendenti dalla nostra volontà.

Peculiarità della produzione che vanno a dare un carattere ancora più netto e distinto dello stile artistico con cui Alexo ha voluto vestire la canzone sono le registrazioni effettuate con accordatura degli strumenti a 432Hz e l’utilizzo di un rarissimo piano monocorda.

La canzone inoltre è stata inoltre editata, mixata e masterizzata su piattaforma iOS, seguendo il filone pionieristico dei produttori in mobilità che negli USA sta contagiando gli addetti ai lavori amanti della sperimentazione, tecnica che l’artista porta avanti da quattro anni a questa parte.

“Il messaggio è rappresentato da un concetto tanto semplice quanto ancestrale: la vita può cambiare da un momento all’altro, anche in ambito sentimentale. La fortuna a volte è cieca, a volte vede ed altre volte passa proprio di qua…” dice l’artista riguardo il nuovo singolo.

Il brano, scritto e composto, editato, mixato e masterizzato da Alexo Vitruviano ed arrangiato in collaborazione Giulio Capone, è già disponibile con videoclip sul canale YouTube dell’artista e sulle principali piattaforme di streaming e download online.

LINK SOCIAL ALEXO VITRUVIANO

Sito: https://www.alexovitruviano.it
Instagram: http://bit.ly/alexovitruviano_instagram
Facebook: http://bit.ly/alexovitruviano_facebook
Spotify: http://bit.ly/alexovitruviano_spotify
Youtube: http://bit.ly/alexovitruviano_youtube 

BIOGRAFIA ALEXO VITRUVIANO

Alexo Vitruviano nasce a Premosello Chiovenda (VB) il 24 aprile 1975.

Padre di 4 gemelli, cantautore, direttore artistico e consulente in comunicazione, inizia il suo percorso musicale studiando organo elettrico all’età di 11 anni, per poi passare alla chitarra a 17 e perfezionarsi nel canto militando nel coro della Brigata Alpina Taurinense come tenore durante l’anno di leva obbligatoria.

Dopo una brillante carriera da direttore commerciale, in cui gira il mondo formandosi in materia di comunicazione, team management e negoziazione, decide all’età di 40 anni di dedicarsi alla famiglia ed alla musica, da sempre parte integrante della sua vita.

Peculiarità del suo progetto cantautorale, in cui cura personalmente testi, musica, produzione ed arrangiamento, è il genere pop emozionale con contaminazioni rock e dance, sperimentando fusioni fra i generi con un’inclinazione alla registrazione con accordatura a 432Hz.

Incline alla filantropia, ama mettere a disposizione la sua arte per il prossimo: tra i tanti, è ideatore del progetto #sindromedidare, una canzone con videoclip creata assieme ad un gruppo di sette ragazze con disabilità cognitive e sindrome di Down, progetto apparentemente unico nel suo genere pubblicato nel dicembre 2019.

E’ attivo anche a favore dei colleghi musicisti: nella stagione 2017/18 conduce un programma televisivo per l’emittente Azzurra TV dedicato alla scoperta ed alla promozione di oltre 32 progetti emergenti; è co-fondatore del Musiklub, gruppo formativo gratuito per artisti semiprofessionisti, e fondatore dello Smartrise Club, circolo gratuito per collaborazioni e scambi culturali tra artisti indipendenti professionisti.

Ascolta “Stanza d’Hotel”, il nuovo Singolo di Sakro100 (prod. Dirty Mef)

cover

Sakro100 (rapper/cantante) e Dirty Mef (produttore/compositore) sono un duo di musica Urban proveniente da Brescia. Dopo aver pubblicato, nel 2018, il primo e unico album ufficiale del progetto 100G intitolato “Ancora In Trappola”, e il loro EP intitolato “Little Italy”, i due ritornano con un sound tutto nuovo. Il primo singolo di questa nuova wave, intitolato Distante, è disponibile sui digital store e su Youtube accompagnato da un lyrics video. Il secondo singolo, pubblicato il 15 Maggio 2020 e intitolato “Stanza D’Hotel”, è accompagnato dal video ufficiale diretto da Nikk Savinelli. Il sound proposto dal duo è molto melodico e influenzato da vari generi musicali, tra cui trap, rap e rnb. Nonostante ciò, i due non amano etichettarsi in un genere specifico, dal momento che ogni progetto propone un sound diverso dal precedente.

ASCOLTA STANZA D’HOTEL
https://bit.ly/2WDBABb

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/wkLaeiUofF8

CONTATTI
https://www.facebook.com/sakro100/
https://www.facebook.com/dirtymefferrari/
https://www.instagram.com/thelifeofsakro/?hl=it
https://www.instagram.com/mef.ferrari/?hl=it
https://soundcloud.com/sakro100
https://soundcloud.com/dirtymef

Intervista a mpm producer per il singolo lives on air.

Lives On Air è il secondo singolo di MPM Producer, poliedrico artista sardo (all’anagrafe Marco Porrà) di base a Londra.

Il brano, estratto dall’EP Reborn è caratterizzato dall’intenzione di far riflettere gli ascoltatori circa la reale importanza di smartphone e social e di quanto questi siano accettati dalla società ed alla base della quotidianità: fotografare, postare e dimenticare la realtà in funzione del mondo virtuale diventano prassi sempre più comune e ingiustificate agli occhi dell’artista. 

Scopriamo di più nell’intervista.

Siamo su AscoltalamusicA. Cosa deve aspettarsi un ascoltatore che si avvicina per la prima volta alla tua musica?

Ciao! Deve probabilmente approcciarsi con una mentalità aperta. Tanta musica di oggi è in gran parte basata su beat, con poche variazioni a livello di arrangiamento.

Inserire strumenti “inaspettati” in certe parti potrà sembrare la cosa più strana del mondo ad alcuni, ma dopo qualche ascolto, penso che si potrà percepire una piccola ventata di novità

Se dovessi scegliere un genere con cui identificarti quale sceglieresti?

E’ davvero molto complicato dopo tanti anni e dopo tante cose fatte.

Ci sono momenti per ogni genere, ma dovendo proprio scegliere credo che non rinuncerei alla chitarra distorta. Quindi si, rock’n’roll!

Il tuo nuovo singolo affronta temi molto interessanti. Parlaci di come è venuto sù questo vostro nuovo lavoro.

Scrivo i miei testi basandomi su esperienze personali.

Quando ti capita di andare in giro e vedere tavolate di persone impegnate a mettere “mi piace” anziché parlarsi, o di notare che ci sono individui che si descrivono in un modo nei social e poi nella vita reale sono completamente diverse… beh, scriverci un pezzo mi è venuto naturale!

Tornando sull’argomento dell’ascolto. Quali sono le composizioni musicali alle quali ti ispiri per comporre la tua musica? 

Ascolto molta musica. Mi piacciono le cose attuali (trap, elettronica, dubstep),ma i miei anni del liceo bussano costantemente alla porta ,ricordandomi un sacco di belle band…

Nel mio progetto, ricerco una contaminazione tra “produzione” (quindi idee sviluppate in studio) e arrangiamento in senso classico (strumenti suonati).

Ci sono progetti interessanti che hanno sposato questa tendenza anche a livello mainstream (uno su tutti Twenty one pilot,se si pensa che sul palco appaiono a malapena in due, ma dalle casse esce un sacco di altra roba). Ho cercato di farlo a mio modo.

Il video di Lives on air è davvero particolare, potresti raccontarci com’è nata l’idea? 

Volevo un video in stile “Black Mirror”, qualcosa che avesse quella crudezza nel racconto e quelle caratteristiche visive.

Ci ho ragionato parecchio, ma dopo un pò è venuta fuori la storia.

Persone che vengono considerate “strane” se non gli va di diventare schiave della tecnologia. Mi sembrava potesse descrivere bene una situazione molto più reale di quanto si possa pensare.

Nel video si vede un timer sul braccio della gente, cosa vuole simboleggiare? 

Nel contesto del video ha un senso preciso. Come spiegato nella didascalia iniziale, le persone hanno un tempo limitato nel mondo reale. Dopodiché devono entrare nel mondo virtuale. La si può vedere come una metafora di ciò che avviene oggi.

E’ una sorta di presa in giro. La verità è che vorrei dire a tante persone “guarda che non hai un timer che ti fa esplodere il cervello se non entri in internet ogni cinque minuti…”

BIOGRAFIA ARTISTA

MPM Producer, classe ’87, è un musicista e produttore moderno e gestisce il proprio studio di registrazione personale. 

Dopo dieci anni nella punk rock band Wallcrush (come cantante, songwriter e chitarrista), prende un titolo al conservatorio in musica sperimentale di Cagliari.

Gli anni successivi li passa, fondando il progetto MPM Producer, nel proprio studio a comporre e mixare beats e musiche di varia natura per svariati progetti musicali.

Solo dopo, decide di ripercorrere una strada artistica, sintesi delle proprie esperienze passate e dei propri gusti. 

Il marchio MPM diventa un duplice marchio: Marco Porrà Music resta un lato da compositore, fatto di sperimentazione e allenamento creativo, dall’altro My Poison’s Mark diventa l’alter ego artistico, oscuro, fatto di emozioni tenute nascoste a lungo che si fanno spazio con decisione nei suoi lavori musicali.

Nel 2020 pubblica l’EP Reborn.

LINK ARTISTA:

Facebook: https://www.facebook.com/MPMproducer
Instagram: https://www.instagram.com/mpmproducer
Spotify: https://spoti.fi/3apJX6G 

Tre Passi Sulla Luna è il nuovo singolo di danilo rusciano.


Tre Passi Sulla Luna, il nuovo singolo dell’artista romano Danilo Rusciano, è una canzone estiva, leggera e spensierata.

E’ un brano dal significato semplice ma non scontato: riuscire sempre a godersi la vita e saper apprezzare a pieno le piccole gioie quotidiane, come una giornata rilassante in riva al mare, su una spiaggia calda, sotto al sole estivo. 

“A volte ci prendiamo troppo sul serio, mettiamo sempre in primo piano le cose più importanti: la famiglia, la casa o il lavoro. Passiamo intere settimane a girarci nei nostri problemi senza godere delle fortune che abbiamo. Dobbiamo apprezzare le piccole cose con la consapevolezza che potrebbero svanire, come le piogge di primo aprile ” ci dice Danilo riguardo il nuovo lavoro.

Il videoclip, diretto e montato dall’artista in collaborazione con Motion People, è una perfetta fusione tra un lyric video e uno stop motion. 

Nonostante l’emergenza Covid-19 abbia scombussolato i piani di un po’ tutto il Paese, impedendo nel mio caso anche le riprese esterne del videoclip e costringendomi a riprogrammare i concerti imminenti, ho sentito l’esigenza di anticipare l’uscita del singolo perché l’Italia, soprattutto in questo momento delicato, ha bisogno di stimoli positivi. Trovo che gli artisti siano fondamentali in queste situazioni. Spero, nel mio piccolo, di portare con Tre Passi Sulla Luna una ventata di freschezza e spensieratezza” 

“Tre Passi Sulla Luna”, scritto da Danilo Rusciano e prodotto registrato, mixato e masterizzato da Davide Di Santo (aka David Kristo), sarà online dal 26 Aprile 2020 su Youtube con il videoclip e su tutti i principali canali di streaming e download online ed anticipa il nuovo disco di Danilo.

BIOGRAFIA ARTISTA – DANILO RUSCIANO

Danilo Rusciano è un cantautore romano classe 87.

Sulle scene dal 2002, Danilo ha iniziato a creare musica a 15 anni, facendosi le ossa nella produzione di beats e sperimentando con nuove idee. Lo stile musicale è molto variegato, data l’apertura mentale dell’artista, che prende spunto da varie influenze: pop, R&B, musica sperimentale ed elettronica.

Nel 2018 Danilo pubblica il suo EP di debutto intitolato “So Cose Vecchie,” disponibile su tutte le piattaforme il progetto contiene 3 canzoni, che daranno agli ascoltatori un’ottima idea della versatilità di questo artista. L’EP è completamente autoprodotto, con un sound molto diretto e personale.

La Roma del 3000” è il primo estratto del secondo EP di Danilo, “Tre Passi Sulla Luna” attualmente in lavorazione.

Nel febbraio 2019 partecipa al Festival Estivo di Piombino con il brano “Tre Passi Sulla Luna” guadagnando l’accesso alla semifinale, ad Agosto partecipa all’Aprilia Cretive Contest 2019, aggiudicandosi il premio della critica e a Dicembre 2019 si aggiudica il primo posto per il contest “Dolci Emergenti” promosso da Radio Sweet con la canzone “Piromania”.

Nell’aprile 2020 pubblica il singolo “Tre Passi Sulla Luna”, anticipando il nuovo disco.

Facebook: https://www.facebook.com/danilorusciano/
Instagram:https://www.instagram.com/danilorusciano/
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC27CES_s53UmOssNZVUQPew
Spotify: https://open.spotify.com/artist/1KUoF2rD016WNTdCjefJHa