In ogni testo lascio un pezzettino di me! Intervista a VINCĖNT in occasione del nuovo singolo “Oh My God”




VINCĖNT è un’ artista emergente nato a Vittorio Veneto. Il suo pseudonimo VINCĖNT deriva dalla traduzione in francese del significato del suo nome “Vincente”. La grande creatività e la voglia di raccontare la sua storia portano il ragazzo a sviluppare una grande passione per la musica.

Nel 2021 pubblica il nuovo singolo dal titolo“Oh My God”. Il tema della canzone è una storia d’amore che affronta l’attuale tematica dell’amore interrazziale. La base raggeton, realizzata dal produttore Keslad è stata poi mixata, masterizzata e revisionata da Emiliano Baragiola, ingegnere del suono presso Universal Music a Milano.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con VINCĖNT proprio in occasione della sua ultima release.

Ecco la nostra intervista:

1) Come è nato il tuo progetto solista?

Ho iniziato l’anno scorso con un amico e dopo le prime produzioni, vedendo le valutazioni positive di chi ascoltava i miei pezzi, ho deciso di intraprendere quest’avventura. Sono solo agli inizi e la strada è ancora lunga, ma sono pronto a superare ogni sfida ed a cogliere ogni nuova opportunità.

2) Come nascono le tue canzoni?

In ogni testo lascio un pezzettino di me. Nelle canzoni, infatti, descrivo esperienze o situazioni della mia vita. Anche se ho solo 26 anni penso di avere già molto da raccontare ed in cui gli altri potrebbero immedesimarsi.

3) Hai mai pensato di partecipare ad un talent?

Penso siano un ottimo trampolino di lancio, tuttavia, almeno per ora, l’unica persona con cui voglio mettermi in gioco sono io.

4) Dopo questo singolo ci sarà un album o un EP o avremo prima qualche altra anticipazione?

Ci sono altre anticipazioni in programma. La stagione musicale “VINCĖNT SEASON” è solo all’inizio. Spero che ascoltando i prossimi brani le persone imparino a conoscermi e decidano di seguire con me questo percorso di rinascita.


5) Progetti Futuri?

E’ in programma un viaggio oltreoceano per una mia prossima produzione.


ASCOLTA “OH MY GOD”
https://songwhip.com/vinc%C4%97nt/oh-my-god

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/az_dyZP47j0



CONTATTI
https://www.vincentofficial.org
https://instagram.com/lord_vincentxxiii?utm_medium=copy_link

Pubblicità

Casto all’esordio con Weekend

Dopo esser cresciuto a pane e musica, CASTO prende il cuore in mano per lanciarlo oltre la barricata: “Weekend” è il singolo d’esordio del rapper ligure, fuori su tutte le piattaforme digitali a partire dal 24 settembre 2021.

“Tornare a fare a pugni con mostri che speravi di aver messo al tappe- to qualche round fa, mentre lungo i muri della tua città leggi frasi sbiadite dal tempo e da vite che passano senza nemmeno salutare più; raccogliere i cocci di una faccia che non sa stare più in piedi, e dare forme nuove ad un disagio antico, che sa di te e di me. Perdere di vista il senso, annegare dentro lo stesso bar di quando ancora sa- pevamo avere vent’anni; ritrovarsi solo, ad aspettare la pioggia per non piangere da solo.
E non importa se è sabato sera: il weekend non conosce lunedì, e questa fottuta domenica sembra voler durare per sempre. Un po’ come noi, sospesi tra l’urgenza di esserci e la paura di restare.”

WEEKEND”, una canzone di CASTO.
Registrato e mixato da Giulio Bracci presso THAURUS Studio. Label: Awhary Records.
Distribuzione a cura di The Orchard.

CASTO nasce in periferia e cresce con una città al centro del pet- to, facendo scorrere poesia, polvere e strada per le vie del cuore. Mastica l’hip hop, digerisce la canzone d’autore e assimila tutto quello che si incolla agli occhi, dalle dediche d’amore scritte sui muri a quelle incise sulla pelle. Viaggia controcorrente da quando ha imparato a stare a galla, preferisce le finestre aperte sulla strada alla quiete dei salotti pieni di glitter e sorrisi al neon, e ha imparato a vestirsi con le parole più giuste per potersi mettere a nudo.

Ora, è pronto a raccontare a tutti il suo mondo affacciandosi al mercato discografico con “Weekend”, il suo primo singolo in uscita il 24 settembre 2021 per Awhary Records/The Orchard.

VINCĖNT presenta il nuovo singolo “Oh My God”

VINCĖNT è un’ artista emergente nato a Vittorio Veneto. Il suo pseudonimo VINCĖNT deriva dalla traduzione in francese del significato del suo nome “Vincente”. La grande creatività e la voglia di raccontare la sua storia portano il ragazzo a sviluppare una grande passione per la musica.

La sua prima canzone che supera le 100k views, “Prozy”, esce a giugno del 2020. Segue, ad ottobre dello stesso anno, “Goat” entrambe su basi del producer Keslad. Nel suo sound si possono riconoscere sia le sue origini arabe che la sua passione per il raggeton e la Latin trap.

L’artista è in grado sia di realizzare brani più aggressivi che introspettivi, mostrando una penna molto versatile ed uno stile originale. Con la sua musica VINCĖNT punta a portare una ventata d’aria fresca nella scena reggaetton italiana, sviluppando questo genere grazie a sonorità sperimentali ed a testi più conscious.

Nel 2021 pubblica il nuovo singolo dal titolo“Oh My God”. Il tema della canzone è una storia d’amore che affronta l’attuale tematica dell’amore interrazziale. La base raggeton, realizzata dal produttore Keslad è stata poi mixata, masterizzata e revisionata da Emiliano Baragiola, ingegnere del suono presso Universal Music a Milano.

La canzone, utilizza sonorità sperimentali e porta, nella scena musicale italiana, un genere tipicamente latino, modulato però su tematiche più introspettive. “Oh my god” è una canzone romantica, ma a tratti triste ed intrisa della malinconia portata dal Covid, che ha spinto Vincent ad affrontare tematiche più personali.

ASCOLTA “OH MY GOD”
https://songwhip.com/vinc%C4%97nt/oh-my-god

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/az_dyZP47j0

CONTATTI
https://www.vincentofficial.org
https://instagram.com/lord_vincentxxiii?utm_medium=copy_link

Tito Esposito Presenta: “Good Riddance (Time Of Your Life)” brano dei Green Day che parla ancora del tempo

Prodotto in primavera 2021 presso “Entropia Studio” di Perugia, insieme a Stefano Bechini e Gabriele Ballabio, esce il 27 agosto in tutti gli store digitali, il nuovo Singolo del songwriter Tito Esposito, dal titolo “Good Riddance”.

Cosi l’autore presenta la cover ed il videoclip:

Ho riarrangiato questo famosissimo brano dei Green Day, ed ho provato a metterci del mio,per ringraziarli di tutta l’arte e di tutta la grandezza che ci hanno donato. È un brano che racconta tanto della nostra generazione, e ha come focus l’approccio col tempo. È un tuffo nel passato con una luce sul presente.

Molte persone hanno imparato a suonare la chitarra su questa canzone, è un rituale dal messaggio profondissimo, ci pone davanti al quesito del tempo, e ci augura di viverlo intensamente per tutte le nostre vite.

La ricerca continua attraverso il trasmettere dei “mood” che raccontano uno stile di vita naturale, e in natura il tempo ha la forma e il ritmo che vogliamo.

Il videoclip girato sul Lago Trasimeno, ci racconta la dimensione semplice e carica di un pathos naturalistico, nelle atmosfere umbre, luogo ideale dove ritrovarsi.

GUARDA IL VIDEOCLIPhttps://youtu.be/jUjV29uekQs

ASCOLTA GOOD RIDDANCE (TIME OF YOUR LIFE)https://songwhip.com/titoesposito/good-riddance-time-of-your-life

Biografia: ANDREA TITO ESPOSITO è un cantautore, bluesman e performer classe ’83. Ha all’attivo più di 500 esibizioni nel territorio europeo ed internazionale.

Ha cominciato la sua esperienza musicale significativa negli Stati Uniti, esibendosi nelle “blues venues”  di Atlanta, Tra il 2013 e il 2017 ha diviso il suo tempo tra Italia e America.

Questo viaggio gli ha permesso di approcciare ed interessarsi della cultura Afroamericana, vivendo da vicino la realtà del blues.

Ha collaborato e diviso il palco con artisti di taratura internazionale, come “Mudcat”(noto esponente del blues di Atl), “Lil’ Joe Burton”(ex trombonista di BB King), “Lola Gulley” (vincitrice del Jus Blues Music Awards e nominata “Atlanta’s Queen of Blues”), “Beverly Guitar Watkins” e “Eddie Tigner”. Esibendosi per più di 60 date nei maggiori “Club” di Atlanta e della Georgia, come il “Northside Tavern” il “Blind Willie’s”  ed ha realizzato un album dal titolo: “Atlanta Session”, pubblicato nel 2014. Nel 2015 sempre nel territorio Americano incide “Georgia Line”, album mai pubblicato ufficialmente, ma stampato a tiratura limitata e venduto autonomamente dall’artista durante le sue esibizioni.

Tra il 2016 e il 2019 partecipa a numerosi festival nel territorio Italiano, Ottobre2015 Partecipa alle semifinali del “European Blues Challenge” a Bitonto,  e in Luglio 2016 “Pignola Blues” in Basilicata e “Campania Blues”. “Marco Fiume Blues Passion” a Rossano Calabro. Luglio 2019 apre a “Doyle Bramhall” sul Palco del “Arena Del Mare” a Salerno. Sempre a Luglio apre a “Elliot Murphy” presso la manifestazione “OrientOccidente” a Terranuova Bracciolini(AR) e successivamente apre il Concerto di  “Ana Popovic” per il “Trasimeno Blues” Festival.

LUGLIO 2021 Si esibisce per Trasimeno Blues insieme a Bifalo Kouyate e Kalifa Kone, in apertura ad “Abou Diarra” in un ensemble che vira fortemente sulla word music.

Appena rientrato dal Tour di presentazione del primo singolo uscito a Maggio, attualmente impegnato nella realizzazione di un nuovo Album che fonde il blues ed il folk con sonorità più “afro” e “world” che ha come brano di presentazione l’attuale singolo in uscita.

CONTATTI

Facebook: https://www.facebook.com/titoespositoworld

Instagram: https://www.instagram.com/andrea_tito_esposito/?hl=it 

Spotify: https://open.spotify.com/artist/3SYmEpIrKHiXdwZpaKO48V?si=v5n4E6D5S5qbqwZ2Fb_Khw

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCejDpmGaUX_8XYO4wM4h5Mw

Email: 

        ae.guitarslide@gmail.com

Lambrooklyn è il nuovo singolo di Mico Argirò

Il TG1 da non ascoltare, Bowie, Milano in lockdown, il rifiuto di vivere per lavorare, il vino, l’assenza forzata di qualcuno, le passeggiate notturne illegali

 “Lambrooklyn” è il nuovo brano del cantautore Mico Argirò

«È una canzone piena di sintetizzatori, arpeggiatori, beat; però c’è ancora una presenza marcata delle chitarre e dei cori. Nonostante il tema, c’è energia: c’è tutta la voglia di ballare, di esplodere»

Un brano che nasce dall’insofferenza del costringimento nelle mura domestiche della quarantena e la voglia di ribellarsi alle imposizioni.

Dopo le collaborazioni con Pietra Montecorvino (“Hijab”) e quella con Tartaglia Aneuro (“Le canzoni divertenti”), Mico Argirò torna con un nuovo brano di protesta, fra chitarre acustiche ed elettronica: “Lambrooklyn”, gioco di parole, sincrasi fra il quartiere milanese Lambrate e quello newyorkese, Brooklyn.

«“Lambrooklyn” racconta in maniera laterale il mio secondo costringimento in casa; che poi per me non lo è stato davvero, perché mal sopporto le imposizioni. Il titolo è un gioco di parole con un quartiere di Milano: l’idea mi è venuta da un murales visto in una notte di zona rossa. Milano è centrale in questa canzone (e lo sarà tantissimo anche nel video), perché è dove ho passato quei giorni di “clausura”. Questa città è stata uno scenario davvero suggestivo in quel periodo: lo svuotamento, le ipocrisie, le mie passeggiate notturne a Lambrate e a Loreto, le regole alle quali non mi attengo e le paure naturali. Ci sono tutti i pensieri del momento, la mia visione sul presente e il desiderio di qualcosa che scompigli la situazione, un’esplosione rosa».

“Lambrooklyn” è un concentrato di pensieri ed emozioni accumulati durante il periodo di lockdown e sputati fuori da Mico Argirò con veemenza, irriverenza lontana dal politically correct e da qualsiasi tipo di allineamento di pensiero.

«Concettualmente, il testo si concentra su delle scene, soprattutto emotive: c’è il TG1 da non ascoltare, c’è il vino, c’è il rifiuto di vivere per lavorare e c’è il desiderio dell’esplosione nella stanza, c’è Bowie, c’è l’assenza forzata di qualcuno, le strade notturne che si svuotano… sto continuando su una visione irriverente e fuori schema del presente, molto personale; magari anche criticabile, ma non mi importa. Ho voluto raccontare una mia versione della cosa, senza insistere sul virus, ma dal mio punto di vista, soprattutto emotivo. Ho scoperto che questo punto di vista mi accomuna a tanti, costretti da un periodo terribile, forzatamente lontani dagli affetti e lesi nella propria libertà personale e mentale».

Dal punto di vita musicale, il brano rientra a tutti gli effetti all’interno i quello che è il nuovo percorso artistico di Mico Argirò il quale, da sonorità cantautorali più classiche, in bilico fra la lezione degli chansonnier e la patchanka, ha intrapreso progressivamente un discorso di sperimentazione verso forme più vicine all’elettronica, senza abbandonare la matrice cantautorale.

«“Lambrooklyn” segue la scia delle cose che sto facendo attualmente: suoni elettronici ed acustici che si miscelano. È una canzone piena di sintetizzatori, arpeggiatori, beat; però c’è ancora una presenza marcata delle chitarre e dei cori. Nonostante il tema, c’è energia: c’è tutta la voglia di ballare, di esplodere.»

Interamente suonato dallo stesso Mico Argirò, “Lambrooklyn” si avvale della collaborazione di comecarbone ai cori, mentre registrazioni, mix e master sono stati realizzati da Ivan Malzone per il Ramingo Itinerant Studio.

La copertina del singolo è un’opera dell’artista brasiliana Iara Carvalho intitolata “Pink Explosion”, concessa per la canzone vista la straordinaria sintonia.

1ly racconta il suo primo singolo

Ciao 1LY, benvenuta su Ascoltalamusica! Racconta chi sei al pubblico che ci legge.

Ciao grazie! Sono 1ly, sono italo-brasiliana e ho quattordici anni. Fin da piccola ho sempre amato il mondo della musica nel quale sono finalmente riuscita ad entrare nel 2017 partecipando al mio primo concorso canoro nella mia città.

Quando è nato questo brano “Mare (Supersensazionale)”? 

Il mio brano l’ho scritto nel 2018 all’età di soli 11 anni. Era una calda giornata di giugno e mentre guardavo la TV tutto d’un tratto mi vennero in mente le parole del testo, iniziai a scrivere tutto quello che mi veniva in mente. Poi rielaborati il testo e lo trasformai nell’attuale brano “mare(supersensazionale)”

Cosa vuoi comunicare con il pezzo?

Con il mio brano in parole povere vorrei dire a chi mi Ascolta di godersi l’estate al massimo e vorrei trasmettere tutte le sensazioni che si possono provare durante le vacanze e in una giornata al mare… Sole, relax e divertimento a non finire!

Parlaci del videoclip della canzone

Realizzare il video clip della mia canzone è stato molto divertente ma anche molto stancante! Mi svegliai alle 4 del mattino per prepararmi e alle 5:30 circa io, mia mamma e la mia vocal coach eravamo già in strada per andare in una spiaggia dove ho girato alcune clip del video. Abbiamo girato varie clip in varie spiagge poi verso le 14:00 ci siamo spostati in un campo e abbiamo fatto delle riprese su un furgoncino stile hippie. Abbiamo finito le riprese alle 15:30 e finalmente sono andata a pranzare!

Qual è un sogno che vuoi realizzare nei prossimi anni?

Per ora sono ancora piccola quindi la mia priorità è studiare e riuscire a prendere la laurea in medicina, infatti oltre a voler diventare una cantante vorrei tanto diventare una chirurga! Quindi per ora vado al liceo scientifico e mi impegno nello studio!