Un Motivo” il primo singolo di Federica Tallinucci e Alessandro Tolone


Primo singolo in uscita, “UN MOTIVO” che anticipa il nuovo album interpretato dalla talentuosa FEDERICA TALLINUCCI, energica interprete con un timbro di voce particolarmente vellutato che si adatta a dolcezza e aggressività.

Scritto e suonato da ALESSANDRO TOLONE si colloca, come i precedenti, nel genere pop-rock che per caratteristiche della traccia pare riduttivo.

Infatti non si tratta della classica uscita “USA E GETTA” come le recenti tendenze offrono; La traccia offre una opportuna ricerca dell’arrangiamento che ruota attorno a melodie ricercate e spesso struggenti con forti e repentini cambi di tempo mantenendo contestualmente una costante armonia.

Un ibrido tra sound melodico e suoni più aggressivi con una impostazione originale che dimostrano lo stile alternativo delle composizioni.

La traccia rispecchia i pensieri e le vicende personali dell’autore attraverso i ricordi di un’infanzia felice e spensierata.

Il singolo “UN MOTIVO” è fruibile contestualmente al video.

ASCOLTA UN MOTIVO
https://songwhip.com/alessandrotolone/un-motivo-extended-version

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/T67V2y8codA



CREDITS:
PRODUZIONE 2021 A CURA DI: ALESSANDRO TOLONE.
MUSICHE E TESTI DI: ALESSANDRO TOLONE
INTERPRETAZIONE: FEDERICA TALLINUCCI
INCISIONI, MIX, MASTERING A CURA DI: ALESSANDRO TOLONE.

CONTATTI
Alessandro Tolone
Instagram: https://www.instagram.com/bosoltolone/
Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100016747597568
Youtube: https://www.youtube.com/user/lissameli
Sito: www.alessandrotolone.it

Pubblicità

Intervista a Mikimas per “Il Mio Sabato Sera”

  • Ciao Mikimas, benvenuto su Ascoltalamusica. Descriviti brevemente al nostro pubblico

Innanzitutto ciao e grazie a voi per avermi concesso di rispondere alle vostre domande. Io ho 20 anni e sono pieno di energia che saprei sprigionare solo con la musica e con un palco dove parlo di me attraverso le mie canzoni; cantare ciò che si scrive è una soddisfazione immensa, senza eguali.

  • Come nasce la tua passione per la musica?

Inizialmente ero solo semplice ascoltatore fin da quando avevo 4/5 anni, la voglia di suonare e cantare viene nel 2012 mentre sto guardando il DVD di Campovolo 2011, storico concerto di Luciano Ligabue all’Aeroporto di Reggio Emilia. Mentre vedevo Luciano muoversi sul palco con la sua chitarra, ho provato una strana sensazione, una sorta di voce interna che sembrava dirmi “prima o poi ci devi essere anche tu su quel palco”, ma ancora non capivo cosa volessi davvero. Alla fine dell’estate decido di iscrivermi ad un corso di chitarra, ma scoprii di cosa volessi fare da grande quando in un oratorio estivo, degli animatori si stupiscono a sentirmi cantare “La nuova stella di Broadway” di Cremonini e “L’essenziale” di Mengoni. Da quel momento ho capito cosa volessi veramente. 

  • Come ti senti cambiato da “Let’s Start”, primo singolo, ad “Il mio sabato sera”?

Mi sento cambiato in meglio in tutto, struttura e contenuto: Let’s start è stata scritta e composta con loop e programmi per poi venire sviluppata meglio, mentre la seconda è stata completamente scritta da zero. Mi sento migliorato anche nella scrittura del testo.

  • Cosa rappresenta per te “Il mio sabato sera”?

Uno sfogo per un problema personale spesso ricorrente, ma anche un messaggio per gli altri.

  • Cosa ti aspetti dal futuro? Hai progetti che puoi svelare?

Certo! Verso la fine di Novembre verrà pubblicato un nuovo singolo. Nel 2022 ne verranno rilasciati altri due.

Un invito a guardare meglio il tempo che (non) abbiamo! INTERVISTA al Cantautore Tito Esposito

Prodotto nell’autunno 2020 presso l’“Entropya Studio” di Perugia, insieme a Stefano Bechini e Gabriele Ballabio e uscito a maggio 2021 in tutti gli store digitali, “You Can Take This Time” è l’inizio di un nuovo percorso per ilsongwriter Tito Esposito.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere via mail con Tito per conoscerlo meglio e farci raccontare il suo nuovo progetto.

Ecco la nostra intervista!

1) Come ti sei avvicinato alla Musica?
Il problema è allontarsene 😀 😀
Vivo la musica come ancora di salvezza. La musica ti salva la vita, aiuta conoscerti e fa superare tanti ostacoli. Anche se questo può portare alla rovina economica, ciò non importa all’artista perché è felice quando fa quello che fa. La musica fa crescere tantissimo nell’area umanistica ed emotiva. Mi sono avvicinato alla musica a 16 anni ascoltando musica Gospel. Già amavo tanta musica e grazie a mio padre avevo accesso ad un bel database di dischi di musica di tutti i tempi, anche selezionata molto a fondo, ma quando ho sentito il Gospel e il Soul è scattata la scintilla che mi ha spinto ad approcciare davvero.

2) Ti piace essere definito un Cantautore? Ti senti così?
Si mi sento un cantautore ed ogni cantautore si sente un po’ cantautore e un po’ tante altre cose. Si mescolano le faccende. Si è musicisti quindi portatori di un linguaggio musicale, e di solito ogni cantautore ha il suo.
Sono anche un bluesman, ho vissuto ad Atlanta per un po’ assorbendo tantissima musica afroamericana, suonando nei club e adoro il modo che hanno di fare musica. C’è condivisione ed è molto veloce creare progetti ed arrivare a registrare un disco. Credo che il concetto di Cantautore oggi sia molto vasto e riconducibile ad infiniti mondi.

3) Da pochissimo è uscito il tuo nuovo singolo, come sta andando?
Sono molto cosciente che il lavoro da fare aumenta sempre di più. Da musicista indipendente e autoprodotto appunto si mescolano le faccende; da cantautore e musicista si passa al lato manageriale e gestionale del nostro lavoro. Il primo singolo è l’inizio di una narrazione, di qualcosa che inevitabilmente può andare solo bene, se continuativo.

4) Raccontaci com’è nato e di che cosa parla.
You Can Take This Time è un invito a guardare meglio il tempo che (non) abbiamo. Un inno, un rito che ricorda a se stessi che per essere abbiamo bisogno del Nostro Tempo. E siccome il presente è in continua evoluzione e mai uguale ti invito anche io ad esserne collegato, e ad essere come ogni attimo che scorre che non è mai lo stesso, e ad essere l’onda che cambia sempre il suo vortice.

5) Avevi pensato anche a un tour?
Sono partito da Trasimeno Blues in Luglio per andare in Calabria al “Calabria Blues Passion” e poi continuare giù in Puglia nelle terre Salentine, in alcuni club e in altri luoghi nevralgici da Busker.
In autunno completerò il disco ed uscirò con un altro singolo.

link piattaforme stream You Can Take This Time
https://songwhip.com/titoesposito/you-can-take-this-time

GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/U3F_6q_wi1M


Biografia: ANDREA TITO ESPOSITO è un cantautore, bluesman e performer classe ’83. Ha all’attivo più di 500 esibizioni nel territorio europeo ed internazionale. Ha cominciato la sua esperienza musicale significativa negli Stati Uniti, esibendosi nelle “blues venues” di Atlanta, Tra il 2013 e il 2017 ha diviso il suo tempo tra Italia e America. Questo viaggio gli ha permesso di approcciare ed interessarsi della cultura Afroamericana, vivendo da vicino la realtà del blues. Ha collaborato e diviso il palco con artisti di caratura internazionale, come “Mudcat”(noto esponente del blues di Atl), “Lil’Joe Burton”(ex trombonista di BB King), “Lola Gulley” (vincitrice del Jus Blues Music Awards e nominata “Atlanta’s Queen of Blues”), “Beverly Guitar Watkins” e “Eddie Tigner”. Esibendosi per più di 60 date nei maggiori “Club” di Atlanta e della Georgia, come il “Northside Tavern” il “Blind Willie’s” ed ha realizzato un album dal titolo: “Atlanta Session”, pubblicato nel 2014. Nel 2015 sempre nel territorio Americano incide “Georgia Line”, album mai pubblicato ufficialmente, ma stampato a tiratura limitata e venduto autonomamente dall’artista durante le sue esibizioni. Tra il 2016 e il 2019 partecipa a numerosi festival nel territorio Italiano, Ottobre 2015 Partecipa alle semifinali dell’ “European Blues Challenge” a Bitonto, e in Luglio 2016 “Pignola Blues” in Basilicata e “Campania Blues”. “Marco Fiume Blues Passion” a Rossano Calabro. Luglio 2019 apre a “Doyle Bramhall” sul Palco dell’Arena Del Mare a Salerno. Sempre a Luglio apre a “Elliot Murphy” presso la manifestazione “OrientOccidente” a Terranuova Bracciolini(AR) e successivamente apre il Concerto di “Ana Popovic” per il “Trasimeno Blues” Festival. Attualmente impegnato nella realizzazione di un nuovo Album che fonde il blues ed il folk con sonorità più “afro” e “world” che ha come brano di presentazione l’attuale singolo in uscita.



CONTATTI
IG @andrea_tito_esposito

“Mi sono scavato dentro trovando quasi una persona nuova” – Intervista al cantautore Simone

Simone (Simone Russo) nasce a Rossano il 17 febbraio 1999. Tra le sue prime tracce in veste di autore e co-autore ci sono “Oceano Mare” (con la partecipazione autoriale di Valerio Carboni), “Non Diciamolo Alla Nonna” e “Quelli Come Noi” (prodotta da Adriano Pennino), cantati da Jennifer Bezzi. “Medusa”, pubblicata il 10 Febbraio 2021 e prodotta da Zarrella segna il suo debutto in veste di cantautore, seguita dall’Ep di esordio “Dramantico”. “San Lorenzo”, il primo singolo tratto dall’album di debutto, è disponibile su tutte le piattaforme streaming dal 15 Ottobre 2021.

In occasione dell’uscita del suo ultimo lavoro, abbiamo fatto quattro chiacchiere con Simone per conoscerlo meglio.

Ecco la nostra intervista!


1) Come è nato il tuo progetto solista?

È nato dopo un lungo periodo passato a scrivere per altri artisti. Ho sempre amato usare la musica come se fosse un teatro, immedesimarmi in una persona o in una specifica emozione per scrivere un testo mi ha sempre affascinato. Poi, durante il lockdown, ho avuto ovviamente modo di passare del tempo da solo , mi sono scavato dentro trovando quasi una persona nuova. Così è nato il Simone di cui sentite tanto parlare nei miei testi.


2) Come nascono le tue canzoni?

È sempre un processo unico. A volte da una parola o da una frase che sento, altre volte dall’estetica di un film, da una specifica situazione che sto vivendo, insomma, in qualsiasi momento nasce una nuova canzone nella mia testa.

3) Hai mai pensato di partecipare ad un talent?
Non ho mai preso seriamente in considerazione i talent. Non so perché ma mai dire mai.

4) Dopo questo singolo ci sarà un album o un EP o avremo prima qualche altra anticipazione?

Credo che il mio prossimo EP o album sarà un po’ un puzzle da comporre, San Lorenzo è solo uno dei piccoli pezzi e sì, ne arriveranno altri che potrete incastrare fra di loro nel frattempo.

5) Progetti Futuri?

Tanta tanta musica. Comunque vada.


ASCOLTA “SAN LORENZO”
https://songwhip.com/simone7/san-lorenzo


GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/MTl5UGJVpiU




CONTATTI
https://www.instagram.com/mrnessuno/

Ascolta “San Lorenzo”, il nuovo singolo del cantautore Simone




Simone (Simone Russo) nasce a Rossano il 17 febbraio 1999. Tra le sue prime tracce in veste di autore e co-autore ci sono “Oceano Mare” (con la partecipazione autoriale di Valerio Carboni), “Non Diciamolo Alla Nonna” e “Quelli Come Noi” (prodotta da Adriano Pennino), cantati da Jennifer Bezzi. “Medusa”, pubblicata il 10 Febbraio 2021 e prodotta da Zarrella segna il suo debutto in veste di cantautore, seguita dall’Ep di esordio “Dramantico”. “San Lorenzo”, il primo singolo tratto dall’album di debutto, è disponibile su tutte le piattaforme streaming dal 15 Ottobre 2021.


ASCOLTA “SAN LORENZO”
https://songwhip.com/simone7/san-lorenzo


GUARDA IL VIDEO
https://youtu.be/MTl5UGJVpiU




CONTATTI
https://www.instagram.com/mrnessuno/

Scopri il nuovo singolo di Mikimas: Il mio sabato sera

Dopo “Let’s Start”, Mikimas torna con il nuovo singolo “Il mio sabato sera”. 

Il brano, come suggerisce il titolo, racconta le atmosfere di un sabato sera vissuto in giovane età tra amici e ragazzate, fino all’incontro con una ragazza e all’amore a prima vista. 

In perfetto stile stilnovistico il protagonista non riesce però a farsi avanti e, finita la serata, resta la rabbia con se stesso e il rimpianto di un’occasione sprecata perché non sa semmai riuscirà a rivederla.

La canzone termina con questo finale in sospeso e chissà se verrà scritto un seguito in futuro. 

“Il messaggio racchiusa in questa storia è quello di saper cogliere le occasioni nella vita, perché altrimenti il rischio di potersi pentire dopo è alto e in tal caso non rimane altro che il rimpianto, tema principale della canzone” dichiara Mikimas.

“Il mio sabato sera”, scritto da Mikimas e prodotto e registrato da Andrea Cattarina, è disponibile in streaming e download sugli store online a partire dal 24 settembre.

ASCOLTA ORA

Multilink
https://distrokid.com/hyperfollow/mikimas/il-mio-sabato-sera 

Biografia – Mikimas

Credits foto: ph. Davide Vignes, prod. Devis Paganelli (Mikimas live Sanremo Newtalent 2021, Casa Sanremo)

Nato il 18 Maggio 2001 a Monza, Mikimas (all’anagrafe Michele Mascellani) è un ragazzo di 20 anni. 

Studente di Scienze dei beni culturali presso l’Università degli Studi di Milano, vede nascere la sua passione per la musica e il canto arriva a 11 anni. 

A 16 anni si iscrive alla Ricordi Music School studiando canto e teoria musicale. 

Nel 2017 si unisce alla sua prima band, i S.O.R.1 e per due anni colleziona diverse esperienze live, tra cui anche il contest Clap & Win raggiungendo la finale al Castello Sforzesco di Milano nel 2019. 

Nel 2020 dà vita al suo progetto solista Mikimas, partecipando al concorso musicale “Sanremo Newtalent” a Casa Sanremo in cui presenta il suo primo brano inedito intitolato “Let’s start!”. 

Dopo l’iscrizione all’edizione Summer di Sanremo Newtalent 2021 di Rimini, pubblica nel settembre 2021 il secondo singolo “Il mio sabato sera”.

Link Social di Mikimas

“La vita che non è” il nuovo singolo di Dex Pascal disponibile dal 23 settembre


Torna il cantautore folk pop siciliano Dex Pascal con il nuovo singolo “La vita che non è”.

“La vita che non è” è un brano che parla di come spesso ci si ritrovi a indossare una maschera per apparire diversi da quelli che si è per poter essere più simili ai modelli che la società impone.

È un’esortazione a essere se stessi sempre: “ma non so che senso ha vivere la vita che non è” con queste parole Dex Pascal mette in dubbio il valore di un’esistenza conformista, chiedendosi se valga davvero la pena vivere una vita che non ci appartiene solo per compiacere chi ci osserva dall’esterno.

In questo brano sono più evidenti le influenze del grunge e dell’alternative rock, rispetto ai lavori precedenti.

Scritto da Dex Pascal e prodotto insieme a Silvio Mauro, “La vita che non è” è disponibile su tutte le principali piattaforme streaming e store online a partire dal 23 settembre 2021.

Link Spotify

Multilink

https://linkfly.to/30922zOR4a3

Biografia – Dex Pascal

Fabio Aiello, in arte Dex Pascal, è un cantautore originario di Partanna (TP). 

Si approccia alla musica fin da bambino per poi a 17 anni dedicarsi alla chitarra ed allo scrivere canzoni.

Ispirato inizialmente dall’ondata grunge nei suoi primi progetti con cui ha maturato le prime esperienze live, nel 2012 inizia a dare vita al suo attuale percorso come cantautore folk-pop ispirandosi ad artisti come Mannarino, Max Gazzè e Mirkoeilcane, (oltre ai  grandi cantautori del passato come De Andrè, Guccini e De Gregori) ed in cui i suoi testi raccontano delle emozioni che ci accomunano, tra cui non mancano anche critiche e spunti di riflessione sulla società attuale:

“La musica è ciò che dà voce ai miei pensieri ed alle mie emozioni. Attraverso di lei racconto me ed il mondo ed i rapporti umani attraverso i miei occhi. La musica, come qualsiasi altra forma d’arte, è un mezzo potente per veicolare emozioni ed è proprio questo quello che più desidero: trasmettere emozioni a chi mi ascolta.” Dex Pascal

L’8 marzo 2019 esce il primo singolo ufficiale “Via dalla città”, prodotto insieme al cantautore ossolano Alexo Vitruviano. 

Nel giugno e nel settembre dello stesso anno escono i singoli “Una strada dietro l’altra” ed “Un gran finale”.
Nell’aprile 2020 pubblica il singolo “Voglio di più”. 


Dal marzo 2021 torna con i singoli, prodotti insieme a Silvio Mauro, “Libera la libertà”, “Al di là di ogni singolo volto” e “La vita che non è”.

Link Social di Dex Pascal

Lambrooklyn: il nuovo videoclip di Mico Argirò

«”È un video nel quale la protagonista è Milano, una Milano vuota, quasi lunare, nella quale ballo da solo. Questa città è centrale nel pezzo e nel periodo di vita che racconto nella canzone, ma non è la Milano cartolina degli spot elettorali: è una Milano quotidiana, semplice, bella e pericolosa, svuotata, aliena, ma potenzialmente il miglior luogo per una festa.»

Girato a Milano, zone Lambrate, Porta Venezia, Loreto, Bicocca e Palestro è online il videoclip di Lambrooklyn, singolo del cantautore Mico Argirò e disponibile sul canale YouTube Vevo dell’artista ed in streaming su tutti i digital stores.

“Tutto il videoclip è pieno di dettagli della città: ci sono i fenicotteri, che per me sono fondamentali, ci sono alcune strade che frequento spesso, dei miei luoghi del cuore. Abbiamo cercato di evitare quei posti troppo inflazionati che subito fanno pensare a Milano ma che poi hanno poco in comune con la vita di tutti i giorni” afferma l’artista.

La regia di Daniele Russo si è concentrata molto su questo contrasto città vuota-balletti energici, seguendo lo stesso rapporto che c’è nella canzone tra strofe e ritornello, le prime più meditative e passeggiate, il secondo elettronico, ballabile.

“Sono felice di come Daniele ha interpretato la mia idea, la mia canzone e anche il pezzo di vita che le si lega, un momento non facile, complesso e compresso, che tutti abbiamo vissuto in un modo o nell’altro.”

Lambrooklyn è una canzone d’amore e di assenza, nel video questo è espresso da una continua tensione ad un “te” che non c’è nella città vuota, ma è anche una canzone di amore per la libertà, rottura delle catene, infrangimento delle barriere imposte, voglia di ballare e di esplodere. L’esplosione rosa che caratterizza le immagini legate al brano è questo: quello che desideri nella noia della stanza, nella frustrazione della costrizione. Quello che fai quando realizzi che non c’è un motivo valido per barattare la tua vita, il tuo presente.

“I riferimenti a Bowie nel video sono chiaramente collegati al ritornello della canzone, al mio desiderio di Bowie nella mia stanza e dell’esplosione rosa.”

Credits

Regia di Daniele Russo

Si ringraziano Sara Forelli e la pasticceria “Gino”, Milano, via Leoncavallo.

La copertina del singolo è un’opera dell’artista brasiliana Iara Carvalho intitolata “Pink Explosion”, concessa per la canzone vista la straordinaria sintonia.

Link Spotify: https://open.spotify.com/track/5qqDAul6Qnc0b6by0mgHN7?si=72aa55e1989c4866 

Multilink: https://lnk.to/Lambrooklyn

Biografia – Mico Argirò

Mico Argirò è un essere umano, cantautore e compositore di musiche per il teatro, cilentano di origini calabresi, di base a Milano.

Dal 2009 al 2013 pubblica le prime raccolte e singoli (Tra le Rose e il Cielo, Canzoni, Felicita. Una canzone crepuscolare e Risveglio) iniziando un’intensa attività live.

Nel 2016 il singolo Il Polacco (120mila views in anteprima su FanPage) anticipa l’album Vorrei che morissi d’arte, seguiti da due anni di tour.

Nel 2018 esce il singolo Un altro Giugno73, con tour nazionale tra houseconcert e club.

Nel 2020 esce con Artist First Hijab ft. Pietra Montecorvino, registrata da Eugenio Bennato e beat a cura di Alexo Vitruviano, seguito dal videoclip su VEVO con la partecipazione di Alvaro Vitali.

È uno degli artisti italiani partecipanti a “MIT – Music Industry Talks”, progetto di incontri e condivisione tra musicisti italiani e senegalesi a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Dakar, 0371 Music e Associazione Bayaal (in compagnia di Avitabile, Bennato, Colella e tanti altri).

A gennaio 2021 esce Le canzoni divertenti ft. Andrea Tartaglia (Tartaglia Aneuro) con Artist First, seguito da un lyric video sulla tematica ambientale.

A settembre 2021 esce con Artist First Lambrooklyn, un’energica canzone d’amore e di assenza, seguita da un videoclip con la regia di Daniele Russo.

Vanta anche la composizione musicale delle opere teatrali Domenico Modugno – L’avventuraColpevoli Liberi UmaniTutte li femmene de Pulecenella e dello spettacolo su Peppino Impastato Io non mi rassegno – Una storia d’amore.

LINK UTILI

Spotify: https://open.spotify.com/artist/2UTCRdEFO6cvYWSocI8aIy

Instagram: https://www.instagram.com/micoargiro/

Youtube: https://www.youtube.com/user/MicoArgiro

Facebook: https://www.facebook.com/mico.argiro.page/

“NIGHTMARE” – ASCOLTA IL NUOVO SINGOLO DELLE AB29! (BENG! DISCHI 2021 – BGD05)

Esce oggi 1° ottobre 2021 in distribuzione digitale il nuovo singolo delle AB29 dal titolo “NIGHTMARE”.
Gli incubi si fanno sempre più insidiosi e l’unico modo per restare ancorati alla realtà è fuggire, ma ogni notte ricomincia da capo.

____________________________________________

L’EP Memorem accompagna l’ascoltatore in un viaggio musicale profondo tra le luci e le ombre della schizofrenia. Attraverso cinque canzoni assistiamo alla progressiva metamorfosi di uno stato mentale che, traccia dopo traccia, si manifesta in tutta la sua reale bellezza.

Con “NIGHTMARE” ci raccontano il peggior incubo notturno della protagonista, che persino nel sonno si sente soffocare ed è costretta a fuggire dai suoi mostri. Una fuga che ogni notte si ripete, come un loop infernale.

____________________________________________

ASCOLTA “NIGHTMARE”
HTTPS://WWW.FEIYR.COM/X/BRFWC

In esclusiva per l’uscita del singolo, l’intervista delle AB29 per Musica Ribelle. Clicca qui per leggerla – https://bit.ly/2WwNMGy

____________________________________________

Ogni brano dell’EP ha un filo conduttore e ogni traccia è il passo avanti di quella precedente. Con il primo singolo Memorem, le AB29 ci hanno aperto le porte della mente della protagonista dell’EP che deve confrontarsi con la comparsa di strani sogni e allucinazioni.
Adesso con NIGHTMARE siamo totalmente assorbiti dal peggior incubo della protagonista, iniziamo a percepire la sua paura e l’impotenza di scappare.

I singoli precedenti hanno ricevuto molto interesse in italia e in UK ricevendo recensioni e interviste su webzine oltremanica.

Leggi la recensione su Drop The Spotlights
https://bit.ly/3lrv115

____________________________________________

“Questo progetto ci ha permesso di indagare anche su noi stesse, di curiosare tra le nostre paure, i nostri incubi e le nostre aspettative per il futuro.
Dover approfondire toni scuri, quasi inquietanti, ma senza renderla una malattia “demoniaca”, il tono inquietante delle canzoni rende le paure e la confusione della protagonista. Per la canzone Nightmare ci siamo immaginate di scrivere la colonna sonora di un incubo, mentre per Brainwaves quella di un momento di panico e confusione.”

____________________________________________

CREDITI

Voce, Cori e Carillon – Zoe Ciulli
Chitarre – Francesca Bagnoli
Batteria – Rebecca Sardelli
Basso e Percussioni – Nicola Barghi
Keyboards e Drums programming – Gianni Capecchi

Alla registrazione del brano hanno preso parte anche il Violinista e Maestro d’Orchestra Kevin Mucaji e la violoncellista Francesca Cannito.

Prodotto e arrangiato da
Nicola Barghi e Gianni Capecchi
Registrato a Elfland Studio, Pisa, Italy
Mix e Master a cura di Federico Corazzi
Master al WannaRock Studios, Livorno, Italy

Label/Publisher – Beng! Dischi

Image&Graphics – Cineseries
Photo Shooting – Yari Marcelli
Cover – Fabio Cialdella
Stylist – Celeste Gonnella

____________________________________________

SEGUI LE AB29
https://bit.ly/3jlyLyL

BENG! DISCHI
https://linktr.ee/bengdischi

“Il ballo più bello del mondo”: Antòn torna online dal 24 settembre

Dopo il buon riscontro dell’Ep “Fronte della nuova rivoluzione universale” e dei 4 singoli da esso estratti, il cantautore anagnino classe 1992 torna con una ballad pop dai toni più leggeri , abbandonando momentaneamente lo stampo rock delle pubblicazioni precedenti.

La canzone, dalle atmosfere romantiche, ha però un significato che va colto “tra le righe”. Ha infatti dichiarato Antòn:

“La canzone ha una chiave di lettura particolare: ho voluto raccontare con un sound e delle parole  abbastanza romantiche e malinconiche,  quello che è l’ultimo incontro sessuale di una coppia prima della definitiva separazione. Il tutto dal punto di vista di uno dei partner, nel quale ho cercato di immedesimarmi, il quale è  consapevole che quello che sta accadendo non si ripeterà (forse) mai più.

Non è un pezzo autobiografico, e forse per questo, non ho colto appieno ciò che davvero succede o si pensa in quella determinata situazione, ma ho voluto trattare l’argomento senza essere troppo esplicito o diretto, cosa che preferisco fare nei miei brani più rock.”

Testo scritto da Antòn e musica composta da Antòn e Marco Fapani, la canzone è stata interamente arrangiata e prodotta da Marco Fapani presso la 0371 Music Room di San Martino in Strada (LO), mentre le parti vocali sono state registrate presso il Production Music Studio di Angelo Loffredi ad Alatri (FR).

“Il ballo più bello del mondo” è disponibile in streaming su tutti gli store dal 24 settembre e con lyric video dall’1 ottobre sul canale YouTube di Antòn.

Antòn – Biografia Artista

Antòn (all’anagrafe Matteo Dell’Omo) è un cantautore classe 1992 di Anagni.

Da sempre amante delle sonorità pop e rock d’oltreoceano e della scrittura dei cantautori italiani, inizia il suo percorso musicale all’età di 20 anni dedicandosi alla chitarra, alle prime composizioni ed al canto.

Nel 2015 esordisce, sotto il nome di “Jeko”, con il brano “Maledetta Luna” su YouTube e riscontrando già un discreto interesse sia tra il pubblico che via stampa e radio.

Nel 2017 grazie al nuovo inedito “Quante Cose” viene inserito nella compilation dell’Editore Dino Vitola “Sognando Sanremo 2017”, permettendogli di arrivare ad esibirsi al Palafiori di Sanremo e di vincere il premio “National Voice Award” all’interno di “Casa Sanremo”.

Nel 2019 esce il terzo singolo “Soli Contro Tutti”, il cui videoclip ottiene un buon riscontro via web ed all’interno del circuito televisivo locale.

Nel gennaio 2021 esce il suo primo EP di 5 pezzi “Fronte della nuova rivoluzione universale” da cui vengono estratti come singoli la “title track” e il brano “Tutta una Bugia” (nell’autunno 2020) e i singoli “Maledetta Luna” e “Soli contro tutti (Remastered)” tra febbraio e maggio 2021. Maledetta Luna e Soli contro tutti (Remastered) sono versioni riarrangiate dei singoli omonimi pubblicati gli anni precedenti.

Il 24 settembre 2021 pubblica il singolo “Il ballo più bello del mondo”, una ballad che vira su un sound più leggero. Il brano sarà disponibile anche in lyrics video dal 1 ottobre sul canale Youtube dell’artista.

“Mi reputo un provocatore – dice Antòn di sé – dico le cose come stanno o come vorrei che andassero attraverso il linguaggio del rock cercando, allo stesso tempo, di far divertire, ballare ed emozionare chi ascolta e si rivede nella mia musica”.

Link Utili Artista:

Facebook: http://bit.ly/Anton_fb 

Instagram: https://www.instagram.com/anton.therealmatteo/ 

Youtube: http://bit.ly/AntonTube Spotify: http://bit.ly/Anton92