Vivere la vita senza maschere: ce ne parla Dex Pascal in questa intervista sul suo nuovo singolo “La vita che non è”

  • Ciao Dex, benvenuto su Ascoltalamusica! Puoi presentarti in breve ai nostri lettori che ancora non ti conoscono?

Ciao! Sono Fabio in arte Dex Pascal, un cantautore Pop Folk Siciliano, ispirato musicalmente inizialmente da band grunge e successivamente dal cantautorato italiano. Suono la chitarra e scrivo canzoni per dare sfogo alle mie emozioni.

  • Il tuo ultimo singolo è “La vita che non è”, di cosa parla e qual è il messaggio che vuoi trasmettere?

Il mio ultimo singolo parla di come spesso ci si ritrovi a indossare una maschera per apparire diversi da quello che si è per poter essere così più simili a come la società ci vorrebbe.

È un’esortazione a essere se stessi sempre. Introduco il ritornello dicendo “Ma non so che senso ha vivere la vita che non è”… con queste parole metto in dubbio l’esistenza stessa, chiedendo se vale la pena vivere una vita che non ci appartiene solo per compiacere chi ci osserva dall’esterno.

  • Come ti senti cambiato rispetto alle tue uscite precedenti?

In realtà questo è un brano scritto prima rispetto ai singoli che ho pubblicato precedentemente, infatti si sentono molto le influenze dell’alternative rispetto a quelle del folk. negli anni il mio modo di scrivere e di comporre le canzoni è un pò cambiato, sicuramente anche io sono cambiato (in realtà sono cambiato tanto sotto tanti aspetti) ma ci sono cose che rimangono costanti nella mia musica, descrivere i rapporti umani dal mio punto di vista, cercando di dare diversi punti di vista. Forse è cambiato proprio il mio punto di vista nell’osservare le cose.

  • Quali sono due album che ti hanno cambiato la vita e perchè?

Dare una risposta secca è veramente difficile perchè sono tantissimi gli album che ritengo importanti e che in qualche modo mi hanno cambiato. il doppio album “Mellon collie and the infinite sadness” degli Smashing Pumpkins è sicuramente uno di questi. Mi ha fatto scoprire delle sonorità e delle melodie che hanno molto supportato i momenti no della mia vita. Altro disco importantissimo è MTV unplugged in New York dei Nirvana, lì mi sono innamorato per la prima volta della chitarra acustica che è alla base del mio progetto attuale.

Aggiungo anche un terzo album, “Bar della rabbia” di Mannarino perchè mi ha dato modo di riscoprire il folk e i cantautori italiani che lo hanno preceduto, m anche quelli che sono arrivati dopo di lui.

  • Quali sono i tuoi prossimi progetti?

In questo momento sto lavorando all’album e dovrei completarlo in tempi brevi, pubblicarlo e suonarlo in giro.

Link Social di Dex Pascal

Apple Music https://music.apple.com/it/artist/dex-pascal/1452403885

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...