Il Ladro di Boschi è il nuovo album dell’artista Italo/Tedesco Phauba

Phauba è un artista italo/tedesco che vive in Germania nella splendida cornice della Foresta Nera. Oltre ad essere musicista è anche pittore e cura sempre temi d’avanguardia dediti alla ricerca di nuove tecniche di pittura.

Phauba è polistrumentista e arrangiatore allo stesso tempo, è dedito alla ricerca musicale e alla sperimentazione, è tra i 200 artisti che hanno partecipato al progetto DVD Solchi Sperimentali Italia curato dal saggista, compositore e giornalista Antonello Cresti.
Ha iniziato con la musica popolare suonando in diverse band da lui fondate, nel 2015 dopo tante esperienze di diversi generi diventa Onemanband “Phauba” essere alieno che si dissocia dall’idea propria di commercializzazione della sua musica, e crea un’etichetta aliena indipendente, Black Forest Anomalie con cui si produce indipendentemente.

Ha sperimentato sugli store digitali con il debutto “Il vangelo secondo Phauba”.

Nel febbraio del 2017 produce a tiratura limitata di solo 100 copie l’album “Quando Phauba era una scimmia” che sarà poi disponibile anche sugli store digitali.

Le tematiche musicali, si profilano più complesse e innovative, i testi esoterici, un’ondata di vento nuovo a come intendere la musica, gli arrangiamenti. Phauba indossa le vesti di un profeta Ibrido: metà uomo metà alieno, che cerca di salvare il mondo e l’umanità dalle minacce che provengono dal cosmo.

In questi tempi, dove conta solo il denaro, Phauba ci sta molto stretto o non ci passa proprio, perché anacronistico e lontano dalle mode, dai trend, e soprattutto perché è molto più umano, nonostante sia ibrido, degli uomini stessi.

Il 29 Maggio 2022 è uscito negli store digitali il nuovo album dal titolo “Il ladro di boschi”. E’ un viaggio ecologico della mente tra natura ed esperimento. L’anima che si sporca in questo mondo distratto e crudele e ritrova gioia, purezza e luce nella saggezza della natura, ed è allora che la foresta non può più vivere senza quella piccola anima che le ruba la sua magia.


ASCOLTA IL LADRO DI BOSCHI
https://songwhip.com/phauba/il-ladro-di-boschi

CONTATTI
www.facebook.com/phauba

www.soundcloud.com/francesco-aloe-3
www.youtube.com/channel/UCjlx1RhfLATx3oDgXdzfz8Q
www.instangramm.com/phauba_/

Pubblicità

Gipsy Tales: online “Il ballerino”, il loro primo singolo ispirato a Rudol’f Nureev

Nascono dall’unione di più generi – dal gospel all’indie, dal cantautorato italiano alla musica classica – fino a riunirsi sotto la grande famiglia del folk: sono i Gipsy Tales ed arrivano dalla provincia lodigiana con il loro singolo d’esordio “Il ballerino”.

“Il ballerino” è un inno alla libertà: di essere se stessi, di amare, di ascoltare solo il proprio cuore e seguire solo le proprie passioni senza piegarsi mai. 

La canzone si ispira alla storia di Rudol’f Nureev, uno dei più famosi ballerini di tutti i tempi: “La sua passione per la danza e la sua omosessualità erano un problema per il regime, per cui fu costretto a scappare per tutta la vita pur di inseguire i suoi sogni” dichiarano Dario, Francesco, Gloria, Anna e Fabio dei Gipsy Tales riguardo la canzone.

Il sound spiega esattamente il concetto di musica della band: troviamo la tradizione folk, con intrecci tra flauto traverso e violino e la ritmica incessante, che si fonde con le sonorità più moderne ed un bridge che strizza l’occhio al rap.

Mikimas parla del nuovo singolo “Sei rimasta qui”

Salutiamo Mikimas, benvenuto su Ascoltalamusica! Puoi presentarti in breve ai nostri lettori che ancora non ti conoscono?

Ciao ragazzi, Che piacere ritrovarvi! Beh posso dire di essere un sognatore, nonostante quanto sia difficile da realizzare, ma senza il palco io non so stare, deve essere la mia forza vitale finché campo. In parole povere sogno di vivere di concerti.

Il tuo ultimo singolo si chiama “Sei rimasta qui”, un brano dal sapore amaro. Come nasce questo pezzo?

Faccio prima una premessa: “Sei rimasta qui” è una ballad pop/rock che si distacca dai ritmi punk dei brani precedenti, mi hanno ispirato questa canzone Ligabue, Springsteen e l’ultimo disco dei The Fratellis (Half Drunk over a Full Moon). Essa racconta lo stato d’animo di un ragazzo che è stato mollato dalla ex anni prima e trovando una sua foto si ricorda di lei; dolci momenti del passato si mescolano a tanta amarezza, perché è ancora innamorato di lei. Ho scritto questo pezzo in un momento difficile per me, perché proprio trovando questa ragazza che mi piaceva sui social mi ha fatto rimanere così, e quindi ho cercato di trasmettere ciò che provavo in quegli istanti.

Come è cambiato Mikimas rispetto al suo primo singolo?

Credo di essere rimasto sempre lo stesso per quel che riguardano i miei intenti da artista. Può esserci un percorso tra Il mio sabato sera arrivando fino a Sei rimasta qui, certamente; la possiamo considerare un’evoluzione, migliorandosi sempre di più e trovando un’espressività nuova nei testi.

Riesci a descrivere il brano con un solo aggettivo? E perchè proprio quello?

Struggente, oltre a citarlo anche nella canzone, descrive appieno la sofferenza che il pezzo trasmette.

Quali sono i tuoi prossimi progetti per il futuro? Hai nuovi singoli in uscita?

È previsto l’ultimo singolo di questo percorso bellissimo iniziato con “Il mio sabato sera”, dopodiché mi prenderò una pausa.

“Dimmi come mai” è il nuovo singolo di Captain M feat Bubble J

Dal 16 maggio è disponibile in tutti i digital stores “Dimmi come mai”, il nuovo singolo targato Captain M feat Bubble J pubblicato tramite l’etichetta Rossodisera.

Captain M, nome d’arte di Michele Coletta, è un attivista in ambito LGBTQ+ nonché un papà arcobaleno a tutti gli effetti. Infatti nei suoi progetti artistici ambiziosi e di sensibilizzazione, vediamo partecipare anche il piccolo Gabriel (Bubble J), uno dei due gemelli figli di Michele. Per quanto oggi si viva in un’epoca moderna, persone come “Captain M” sono sempre un toccasana per spostare tutta l’attenzione su ciò che conta davvero, ovvero l’amore, i sentimenti, il rispetto e la pace tra tutti. 

Ma veniamo ora a “dimmi come mai”, il nuovo singolo. Questo brano è il proseguimento di una sorta di concept iniziato con “Love flight” che vedeva padre e figlio raggiungere una meta immaginaria dove regnava la pace e non c’era nessuna forma di discriminazione tra le persone. In questo “episodio” invece, una volta tornati, i due vivono una specie di “separazione” poiché Gabriel corre subito a rifugiarsi sui social una volta atterrati a casa. Qui si tratta il tema della differenza tra generazioni e se da una parte sembra che le distanze si accorcino con il mondo social, non ci si può non chiedere se tutto questo sia davvero un beneficio per noi. 

Musicalmente il brano è una bella canzone up-beat di stampo dance, con una produzione ottima e suoni all’avanguardia che non hanno nulla da temere o invidiare nel confronto con produzioni più altisonanti. Il confronto tra Captain M e Bubble J risulta molto divertente e piacevole all’ascolto, strappando un sorriso ma allo stesso tempo stimolando qualche riflessione. 

Edito e distribuito da Rossodisera Records e prodotto da Umberto Canino, “dimmi come mai” di Captain M feat Bubble J è un singolo frizzante, divertente, che offre molti spunti e aiuta sicuramente questa società a riflettere verso una svolta positiva così come tutto l’operato del buon Captain M.