In Qatar è il nuovo progetto soul jazz “Qetai” a rappresentare l’Italia ai mondiali

A colmare l’assenza degli Azzurri ai mondiali di calcio in corso in Qatar è la musica Made in Italy con la nuova soul jazz band “Qetai” che per tutta la durata della manifestazione intrattiene il pubblico sul palco della fanzone di Doha.

Il progetto nasce dalla direzione artistica del bassista e discografico romagnolo Marcello Sutera che, incaricato dal CEO di CELS Group Alessandro Gaffuri, ha formato il gruppo selezionando, come un vero CT, i migliori musicisti della scena provenienti da tutta Italia.

La band è composta, oltre che dallo stesso Sutera, da Rossella Cappadone alla voce, Donato Sensini al sax, Michele Samory alla tromba, David Giacomini alla chitarra, Tony Casuscelli al piano, Simone Giglio alla batteria e Luca Mattioni alle percussioni.

Un gruppo affiatato nato sì per l’evento ma che allo stesso tempo guarda già al futuro:

“Tra noi musicisti si è creata una forte alchimia al punto tale che possiamo già annunciare che, una volta rientrati in Italia, inizieremo a lavorare ad un album e continueremo a proporre il progetto dal vivo” afferma Marcello Sutera.

Video live: https://www.instagram.com/reel/Clvo4xCoTt0/?igshid=YmMyMTA2M2Y%3D

Pubblicità

Intervista OVERCARDANO

1) Cosa volete comunicare con il brano “Fuori di me”?

Il brano FUORI DI ME è stato scritto pochi mesi fa; quindi, è recentissimo. Si tratta di una sorta di “opera prima” ma è innanzitutto di una storia vera e reale. Tutto quanto narrato è accaduto davvero. E’ l’incontro dopo tanti anni con una persona, una donna, conosciuta in età adolescenziale ed è in pratica la confessione da parte del protagonista dopo tutti questi anni di tutti gli stati d’animo provati al tempo del loro incontro da ragazzi al solo stare vicino a questa ragazza, i primi contatti, le prime pulsioni fisiche ed il primo innamoramento inconfessato. Tutti sentimenti che a quell’età sono prorompenti e restano ben saldi nella memoria ancora dopo tanti anni.

2) Il brano potrebbe tranquillamente passare in radio eppure in radio si sentono sempre le stesse canzoni. Ci sono ancora possibilità per un artista emergente di farcela secondo voi?

E’ quello che vogliamo scoprire! Noi abbiamo intrapreso questo progetto per pura passione della musica e per l’amicizia che vincola da anni i componenti di OVERCARDANO. Per usare le parole di Gianluca Meloni, uno del gruppo, il nostro obiettivo è quello di “rivendicare il diritto di esistere musicalmente”, cioè di poter essere presenti nel mondo della musica. Navigando sulla rete, sulle piattaforme digitali di musica o ascoltando la radio noi vorremmo che fosse possibile trovare un brano, un video, una intervista, insomma una “traccia” (in tutti i sensi) di OVERCADANO per poter dire “ci siamo anche noi!

3) A quali artisti vi ispirate quando producete musica?

Credo che la cosa bella di questo gruppo sia che la nostra unica fonte di ispirazione nella scrittura dei brani sia la nostra ispirazione stessa. Intendo dire che non andiamo a sentire cosa fanno gli altri grandi artisti ma semplicemente, “apriamo la porta e lasciamo uscire tutto quello che viene da dentro”. Quindi noi partiamo da noi stessi. Poi i brani vengono limati, arrangiati magari ispirandoci a grandi artisti, ma non fase di scrittura. La caratteristica dei brani di OVERCARDANO è che rappresentano la somma delle nostre tre differenti personalità che si uniscono insieme per creare un prodotto in cui sono presenti e chiari i contributi di ognuno di noi.

4) A quando un disco vero e proprio?

Abbiamo scritto parecchia musica in questo anno di attività, quindi vorremmo che questo singolo e magari anche un altro paio anticipassero un EP e andando avanti magari anche un album. E’ vero che viviamo un epoca in cui gli album sembrano aver perso un po’ di importanza pero se hai tanto materiale buono perché non raccoglierlo in un album, magari utilizzando una formula nuova che racchiuda i brani, delle foto del gruppo e magari del materiale di merchandising dedicato al gruppo.

5) E un tour?

Noi di OVERCARDANO veniamo tutti da anni di concerti dal vivo ed è quindi ovvio che suonare dal vivo sia per noi un obiettivo primario. Il contatto con il pubblico è per un musicista la cosa più bella in assoluto. Scambiare emozioni con chi ti ascolta, stare al centro del palco a cantare le tue canzoni e magari sentire il pubblico che canta con te a memoria le parole delle canzoni credo sia la più bella delle esperienze per un musicista.


Grazie mille!

ASCOLTA FUORI DI ME
https://songwhip.com/overcardanotheband/fuori-di-me

GUARDA IL VIDEOCLIP
https://youtu.be/Bzsx2_t9xVw

CONTATTI
https://www.facebook.com/overcardano
https://www.instagram.com/overcardanotheband
https://www.youtube.com/channel/UC8PCPJeOjbAaBtdJTSzA7jw

Ascoltiamo “I live about you” di Bluombre

Il 2022 di Bluombre ha portato alla luce il progetto musicale “Io vivo di te” e nelle successive versioni in lingua inglese  di contenute nell’EP “I live about you”. Si chiude, appunto, questo anno artistico, con un nuovo estratto dopo la  versione di successo “REMIX – radio edit”. Parliamo della versione BIT (scritta proprio così).  

Bluombre è uno degli artisti che più stupisce per il suo approccio totalmente trasversale alla sua stessa musica.  

Questo brano che è l’ennesima incarnazione del brano-guida “Io vivo di te”. Ed ennesima perla in termini di  interpretazione, arrangiamento e creatività. Perché Bluombre, pur essendo italianissimo, è a tutti gli effetti un artista  di visione internazionale, capace di farti entrare in spazi completamente diversi, una sorta di multiverso musicale, in  cui il leitmotiv “Io vivo di te” si trasforma completamente. La romantica canzone di pop italiano diventa qui un pezzo  che starebbe benissimo nella hit parade americana. Chiudendo gli occhi ti porta dall’altra parte del mondo, in una New  York piovosa o in una highway a stelle e strisce, di notte, guidando, da soli. Connessi con il proprio amore.  

Come nascono queste “versioni” (tra virgolette perché personalmente le considero canzoni a se stanti)? In questo  caso, è nata per caso, mentre lavorava al remix del brano. E Bluombre del caso si nutre, riesce ad acchiappare e non  farsi sfuggire l’intuizione del momento. E ci propone un gran finale del suo 2022, sempre supportato da amici artisti  (non a caso parla spesso di “Bluombre & friends”) che danno continue ispirazioni e punti di vista differenti (dal canto  all’arrangiamento).  

Da non perdere il videolyric che accompagna la canzone, una scelta che l’artista fa spesso, perché permette di  focalizzare l’ascolto sul testo, accompagnato da immagini curatissime e mai invadenti. E probabilmente perché  Bluombre ha ormai preso consapevolezza che, al giorno d’oggi, ha poco senso investire in video musicali (non siamo  più negli anni 2000). E’ la musica quella che conta. E la sua è sempre una bellissima sorpresa.  

Track-list: “I live about you versione” remix radio edit e long version. Poi la versione nata sulla base originale del brano  (scritto nel 2003), la BIT version e la versione soft. La voce è di Andrea Stocchino.  

Vi consigliamo l’ascolto e di seguire Bluombre su tutte le piattaforme digitali.  

Segui Bluombre su:

https://www.instagram.com/bluombre_musica

https://open.spotify.com/album/6x51QizzOUc6JK5giz0ZnH?si=Lnm2_iW4RbeosJyB4xTB9A

https://music.amazon.it/albums/B0B38ZHTM2?ref=dm_sh_9f3f-967a-3b35-eb47-5675a 

https://music.apple.com/it/album/i-live-about-you-feat-andrea-sto

OVERCARDANO – FUORI DI ME

OVERCARDANO è una band romana. Il progetto nasce circa un anno fa, ad inizio 2022, fondamentalmente dall’incontro e dal rapporto di amicizia di tre persone, tre musicisti, tre entità che costituiscono il nocciolo della band.

Maurizio Cardaci voce e chitarre; con l’esperienza di anni di serate nei club storici della capitale (per citarne uno su tutti il Big Mama) è l’autore principale dei testi e della musica, di estrazione prevalentemente rock, che esprime sul campo con l’uso di chitarre elettriche ed acustiche ed è il motore portante del progetto OVERCARDANO.

Gianluca Meloni; un artista appartenente al panorama della musica elettronica riconosciuto a livello internazionale grazie al progetto “LAERTES” (in particolar modo Giappone e Germania) in cui compone e produce musica che spazia dalla Deep Techno all’ambient Music, con incursioni anche nella Minimal e nell’House Music. Un producer e Sound designer tra i più validi ed esperti nel panorama Tecno elettronico, che contribuisce fornendo l’apporto di sonorità Synth e moderne, occupandosi anche del mixing e del suono finale dei brani di OVERCARDANO.

Il cerchio si chiude con Fabrizio Gallina; bassista con esperienza pluridecennale in svariate band romane (una tra le più storiche, gli Emporium) attivo nell’ambiente dei locali romani dalla fine degli anni ’80. Con esperienze musicali che spaziano tra diversi generi, dal pop al Rock alla disco- music, al funky, si occupa anche della produzione ed arrangiamento delle parti di batteria e percussioni, costituendo così la spina dorsale ritmica, del progetto OVERCARDANO.

Tre personaggi, tre musicisti, tre entità che seppur apparentemente di estrazione musicale diversa, mettono in realtà in campo le proprie esperienze e i propri gusti musicali riuscendo a fonderli in maniera sapiente e moderna, creando un sound del tutto particolare che si potrebbe descrivere usando la definizione di genere Rock Synth, con influenze Pop.

La band Overcardano, in questo modo suona, produce e racconta le proprie storie. È solo l’inizio di questa avventura, con la prima pubblicazione dal titolo FUORI DI ME, ma già concentrati nello sviluppo dei prossimi singoli e nelle prove della Band alla ricerca di un suono “dirompente” con l’idea di inserire un ulteriore elemento fondamentale a chiudere il cerchio.

ASCOLTA FUORI DI ME
https://songwhip.com/overcardanotheband/fuori-di-me

GUARDA IL VIDEOCLIP
https://youtu.be/Bzsx2_t9xVw

CONTATTI
https://www.facebook.com/overcardano
https://www.instagram.com/overcardanotheband https://www.youtube.com/channel/UC8PCPJeOjbAaBtdJTSzA7jw

Ascoltiamo “20121 Volte”, il nuovo singolo di Dan7e

Disponibile dal 25 novembre su tutte le piattaforme di streaming e download online, “20121 Volte” è il nuovo singolo di Dan7e.

Il brano racconta l’amore adolescenziale attraverso gli occhi di un ragazzo di periferia che si sposta verso il centro città per raggiungere la sua ragazza, condividendo insieme le prime gioie e difficoltà riservate dalla vita. 

La canzone ripercorre all’inizio la tranquillità di una relazione e la bellezza di una nuova grande città a cui un ragazzo di periferia non è abituato per poi approfondire la distanza, il tempo di viaggio per vedersi e terminare con le luci della grande città che si spengono, un ultimo treno per tornare a casa e la fine dell’amore.

“20121 volte è un titolo che si ispira al cap di piazza Duomo a Milano. Simboleggia idealmente quelli che potrebbero essere stati 20121 momenti vissuti insieme: baci, passeggiate, cene, sorrisi, treni presi per vedere la persona che si ama e via dicendo” racconta Dan7e.

Pubblicata in collaborazione con l’etichetta Collettivo Funk di Marcello Sutera, “20121 volte” vede la produzione a cura di SKIAMA e la partecipazione alla chitarra di Tommaso Conti ed è disponibile su tutte le piattaforme di streaming e download.

Multilink: https://ingrv.es/20121-volte-2vo-m 

Credits

Autore: Alessandro Mancuso
Compositore: Matteo Schiaroli 
Producer: SKIAMA
Chitarre a cura di Tommaso Conti
Master a cura di Alessandro Ciuffetti presso il Naive Studio
Editori: DF Group, Collettivo Funk
ISRC: ITWZ82200056
Distribuzione: Ingrooves (UNIVERSAL)

Etichetta: Collettivo Funk di Marcello Sutera
Ufficio Stampa: 0371 Music Press